Sono sempre più numerosi i casi di tentativi di truffa che gli utenti lamentano sul proprio conto corrente. La Polizia Postale di fatto riceve ogni giorno sempre più denunce di frodi andate a buon fine (purtroppo) attraverso il meccanismo del phishing o dello smishing. In particolar modo i proprietari di conti correnti con Unicredit e Sanpaolo sono sempre più bersagliati.

Fortunatamente le banche tutelano i propri clienti in ogni modo possibile perciò, grazie ad una nuova modalità, arriva il nuovo metodo che porta le App di Home Banking su un nuovo livello grazie al “Mobile Token”.

Clienti Unicredit e Sanpaolo: ecco il Mobile Token che vi difenderà dalle truffe

Prima del Mobile Token vi era la classica chiavetta di prima generazione che generava una password diversa per ogni utilizzo (si parlava di OTP, ossia One Time Password), per consentire all’utente una maggiore tutela dei propri risparmi sul Web. Nonostante ciò, con le credenziali e il furto della chiave si poteva accedere con facilità al servizio della vittima rubandone i contenuti.

La sicurezza era al primo posto, ma adesso invece con il Mobile Token si sono raggiunti livelli di “tranquillità” online mai visti fino ad oggi. Ma in che modo? Adesso ad ogni operazione sarà necessario garantire l’autorizzazione dell’utente con l’app dedicata all’Home Banking.

Gli istituti bancari hanno già comunicato ai propri utenti di recarsi in sede per aggiornare i metodi di sicurezza conformandosi al nuovo standard. Per i vecchi clienti c’è quest’obbligo, mentre per i nuovi si procederà in automatico con il nuovo metodo. Per maggiori dettagli vi invitiamo a contattare l’istituto bancario a cui fate riferimento o di recarvi personalmente alla filiale più comoda per le vostre esigenze.