BNL, Banca Intesa e UniCredit: la truffa che con un messaggio svuota il conto

Anche questa volta ci si ritrova a parlare di una nuova truffa che starebbe riuscendo ad ingannare migliaia di utenti in Italia. La comunicazione che sta girando tramite e-mail o in alcuni casi all’interno delle chat di WhatsApp, sarebbe solo un tentativo di phishing. 

Si tratta di una truffa aggravata, dal momento che viene citato il nome e il marchio di Intesa Sanpaolo. In questo modo dunque si sta provando a far credere al pubblico che sia avvenuto un blocco sul conto corrente, cosa che invece non può essere. L’obiettivo è quello di ottenere le vostre credenziali di accesso che molto probabilmente sarete stesso voi a fornire ai truffatori.

 

Intesa Sanpaolo non c’entra nulla ma ecco il messaggio che truffa gli utenti

Gentile Cliente,
Siamo spiacenti di informarvi che abbiamo deciso di sospendere le vostre operazioni sul nostro sito e sulla vostra carta poichè avete ignorato la precedente richiesta di conferma della vostra identità e di attivazione dei servizi DSP2 che è ormai la norma europea.
Per poter riutilizzare la sua carta si prega di confermare le informazioni rilasciate sul nostro sito al momento della sua registrazione.
La procedura può essere completata cliccando sul link sottostante, che la porterà sul nostro sito nella sezione dedicata alle verifiche.
L’aggiornamento di un giorno obbligatorio.
Ti ringraziamo in anticipo per il tempo che ci dedicherai.
Per iniziare:
  CLICCA QUI  
Le ricordiamo che finché la verifica non viene effettuata, lei non sarà in grado di :
  • Effettuare prelievi al bancomat o su POS.
  • Effettuare ricariche.
  • Effettuare pagamenti online o su POS.
  • Effettuare bonifici bancari .