unicredit-dopo-lo-spoofing-ecco-nuova-truffa-phishing

Le truffe per le principali banche italiane sono sempre all’ordine del giorno e riguardano un numero sempre maggiore di correntisti. Nonostante le ingenti ed importanti azioni di prevenzione messe a disposizione dagli istituti bancari, molti malintenzionati hanno ancora strada libera per i loro tentativi di phishing. Nelle ultime settimane, ad esempio, si segnalano spiacevoli episodi per i clienti Unicredit.

 

Unicredit, le truffe che gli utenti devono evitare

Tutti coloro che hanno un conto corrente con Unicredit devono prestare ampia attenzione alla presenza di mail ed SMS fasulli. Proprio queste comunicazioni espongono il pubblico ad una serie di finti avvisi tra la chiusura del piano di risparmio e la fatturazione non veritiera di spese su carta di debito o di credito.

Il metodo dei cybercriminali è oramai consolidato: costoro, attraverso tal genere di messaggi, desiderano indirizzare i lettori sui link in allegato alle stesse mail. Chi clicca su questi link mette seriamente a rischio le sue informazioni riservate, condivise in maniera automatica proprio con gli stessi malintenzionati.

Sempre attraverso tale metodo gli hacker riescono ad attivare servizi a pagamento sullo smartphone delle vittime. Molti clienti di TIM, Vodafone e WindTre proprio con questa tecnica hanno in passato perso gran parte del credito residuo.

Lo scenario peggiore per i clienti Unicredit resta comunque quello che porta alla perdita dei propri risparmi. Sempre attraverso i link delle mail, i malintenzionati riescono ad entrare in possesso delle credenziali home banking delle vittime. Da qui il conseguente rischio per i lettori di perdere i loro fondi.