blank

Le truffe ormai coinvolgono qualsiasi frangente, e anche le banche sono tra le vittime di hacker fraudolenti che non hanno timore di recare gravissimi danni alle finanze degli utenti colpendo la nomea di grandissime società. Attenti a questa tipologia di truffa che nonostante l’informazione, sta comunque facendo vittime.

TRUFFE Unicredit, BNL e Intesa San Paolo: ecco la nuova truffa

Le email hanno stravolto la comunicazione e forse anticipato anche il concetto di messaggistica a distanza, permettendo di effettuare una qualsivoglia comunicazione senza recarsi davanti all’interlocutore fisicamente.

Nel tempo il suo utilizzo è mutato, trasformandosi anche nel miglior mezzo per comunicazioni ufficiali, ma anche per questo motivo, il peggiore per noi, ma il più scelto dagli hacker per mettere in atto le loro losche truffe.

Le truffe online quindi sono sempre più diffuse e colpiscono ultimamente i conti correnti di milioni di ignari utenti, che ricevono una particolare comunicazione, che sembra ufficiale e originale al 100%. Si tratta invece del fenomeno del phishing.

Le truffe ai danni delle principale banche che conosciamo ovvero Unicredit, San Paolo e infine BNL, si svolgono mediante tre mezzi: siti loschi, sms e email.

Le e-mail contengono informazioni poco chiare che hanno a tuti gli effetti, anche nell’estetica, una struttura che convince anche il più attento. Una comunicazione che contiene molto spesso un contenuto dove si richiede di fornire nel minor tempo possibile, quindi con urgenza molto elevata, informazioni sensibili per verificare delle situazioni che non sono molto chiare, con tanto di link che sembrano portare ad un portale dove se immesse le informazioni, vengono invece che recate al banca, direttamente nei server degli hacker, che useranno quest’ultimi per estrapolare il maggior numero di denaro possibile.