truffa Intesa Sanpaolo ATMUn nuovo messaggio truffa via email tenta di estorcere soldi ed informazioni ai correntisti del gruppo Intesa Sanpaolo. A lanciare la segnalazione è la Polizia Postale intervenuta direttamente sui social attraverso la sua pagina Facebook. Si riporta un messaggio che puzza di frode e che si rivela essere molto pericoloso. Facciamo attenzione e valutiamo la situazione con cura.

 

Truffa banca Intesa Sanpaolo: segnalazione dalla Polizia

“Gentile XXXXXX,
l’ultimo controllo di sicurezza ha concluso che il tuo account ha alcune attività insolite, pertanto abbiamo limitato alcune funzioni come (pagamenti online, trasferimenti bancari e prelievi di denaro). Effettua il login al tuo account ed esegui i semplici passaggi per ripristinare completamente le funzioni del tuo account Si prega di confermare la propria identità attraverso il nostro collegamento sicuro”truffa messaggio Intesa SanPaolo

Coloro che hanno un conto corrente o una carta di credito/debito/prepagata con IBAN sono stati contattati ricevendo questa comunicazione di servizio. Si tratta solo di qualcosa di presunto che nulla ha a che vedere con l’ente italiano. Ciò che potrebbe passare per una semplice comunicazione di allerta si trasforma in una truffa pericolosa che si materializza nel momento in ci accediamo al link sospetto indicato in calce.

Leggi anche:  UniCredit, Sanpaolo, BPM, MPS: la truffa che svuota i conti dei risparmiatori

Il collegamento alla pagina è fraudolento e ci porta alla compilazione di alcuni campi su un form pre-compilato che richiede alcune informazioni chiave. Le stesse che gli hacker useranno per accedere indebitamente ai nostri conti. Prima di accorgercene i soldi spariscono ed i criminali si dileguano senza lasciare traccia.

La banca non usa le email per comunicare variazioni ai dati o modifiche importanti ai propri sistemi. Usa le app ufficiali o il sito e comunque solo all’interno dell’area protetta che si raggiunge dopo l’autenticazione sicura. Facciamo attenzione a questo genere di messaggi e non temporeggiamo nel richiedere maggiori informazioni al nostro istituto. Avete ricevuto anche voi la medesima comunicazione? Fatecelo sapere.