Unicredit, SanPaolo e BNL

Ricevere delle email dalla propria banca non è impossibile: molte volte gli Istituti Bancari tengono aggiornati i loro rapporti con clienti con tante belle iniziative, come concorsi e sconti speciali. Non è raro, infatti, ricevere una sorta di newsletter dalla propria banca con informazioni riguardanti mutui, agevolazioni e operazioni che possono essere approfondite in filiale. Durante queste settimane, invece, è capitato altrettanto di ricevere diverse email dalle banche, soprattutto da Intesa SanPaolo che invece avvisavano i correntisti di un altro problema. In questo caso, però, bisogna stare attenti poiché si tratta di phishing e non di informazione legittima.

Nuove email si abbattono sulle caselle postali, clienti di tutte le banche in allerta

A diramare l’allerta è la Polizia Postale che avvisa i suoi lettori di un’imminente pericolo: un’intensa attività di phishing ha già colpito Intesa SanPaolo e potrebbe contagiare anche istituti come Unicredit e BNL.
Nelle email incriminate, i clienti vengono avvisati di un problema relativo alla sicurezza del loro conto corrente; a quanto pare, dopo un ultimo controllo di sicurezza i quanto citati non sarebbero sicuri al 100%. E’ ovvio dire che nella email non manca mai l’esemplare collegamento ipertestuale che risolve tutti i mali del mondo: basterebbe cliccarlo per risolvere anche l’inquinamento globale.

Anche se sono dei consigli triti e ritriti, l’attività di phishing continua ad essere così assidua poichè qualcuno riesce ancora ad essere manipolato. A tal fine vi consigliamo sempre di:

  1. leggere attentamente il testo della email e verificare le informazioni riportate;
  2. eliminare ogni tipo di email che richiede il log in attraverso qualche link o siti: sono sempre truffe;
  3. non aprire mai il collegamento in maniera tempestiva: potrebbe consentire il download di un virus, come un trojan bancario.