truffe

Il 2019 si è fatto strada nelle giornate di tutte le persone ed è così che un nuovo anno è iniziato (appena). Come vuole la tradizione, sarebbe buon uso creare dei traguardi da raggiungere durante il passare di questi mesi… peccato che per i cybercriminali il miracolo non arrivi mai! E’ passato appena qualche giorno dall’attesissimo capodanno e sebbene qualcuno sia ancora in ferie, non c’è niente da fare: i criminali del web hanno già ripreso il loro malevolo lavoro e sono in cerca di vittime da truffare.

Da quanto assodato dalla Polizia Postale, i clienti presi di mira al momento sono quelli dell’istituto Intesa SanPaolo, ma il rischio si potrebbe abbattere anche su Unicredit, BNL e altri istituti minori.

Phishing: una truffa che non muore mai

Il phishing è senza ombra di dubbio una modalità di truffa che non cade mai nell’ombra: durante gli anni sono cambiati i mezzi e le tecniche, ma non il succo del discorso. Ebbene, le caselle postali di diversi correntisti sono ritornati ad essere il luogo prediletto dell’elaborato criminale in maniera ossessiva.
In questo caso, come vi abbiamo già detto, sono gli utenti di Intesa SanPaolo ad aver lamentato i primi problemi

Attenzione a quel collegamento, non è proprio sicuro. #essercisempre

Posted by Commissariato di PS Online – Italia on Thursday, December 20, 2018

Come evince dalla foto della Polizia Postale, i criminali cercano di attirare l’attenzione delle possibili vittime con finti allarmismi. Per fortuna non manca mai quel link in allegato, il quale attraverso un log in dovrebbe aggirare ogni tipo di rischio.

Leggi anche:  Truffe online: utenti in allarme a causa delle email che possono svuotare i conti

Peccato che si tratti sempre del solito link con collegamento fasullo che ruba solo i dati e non sistema nulla! Al fine di rimanere al sicuro ricordate sempre che le banche non contattano i propri clienti via email, soprattutto in questi casi!