truffa Intesa Sanpaolo ATMChi per qualche motivo ha scelto di aprire un conto corrente Intesa Sanpaolo si trova in una situazione di pericolo dovuta ad una truffa via email che comunica il blocco dei prelievi in contanti allo sportello e di tutte le carte collegate al conto personale. Il nucleo investigativo della Polizia Postale lancia l’allarme per una frode senza precedenti.

L’autorità concede prova materiale del raggiro tramite uno screen condiviso su Facebook tramite la sua pagina personale Una Vita da Social. Tutto ciò non ha chiaramente nulla a che vedere con il noto istituto bancario italiano. Dietro il messaggio ci sono degli hacker carichi di cattive intenzioni. Dobbiamo fare molta attenzione. Scopriamo cosa NON si deve fare in questo caso.

 

Truffa Intesa Sanpaolo: massima attenzione al messaggio

Dopo Unicredit e BNL torna in pista un classico del raggiro. Si diffonde mezzo Internet tramite un messaggio email di contorno all’ennesimo tentativo di phishing che propone la truffa Intesa Sanpaolo più pericolosa di tutti i tempi.

Si comunica il tempestivo ed immediato blocco di tutti i conti personali e delle carte di credito/debito e prepagate collegate con IBAN. Non sarò possibile procedere al prelievo in ATM a meno di non rettificare i dati presumibilmente errarti. Tutto ciò si risolve tramite un link sospetto che al phishing unisce il pharming tramite un sito in copia perfetta dell’originale.

Si passa dalla disinformazione al furto vero e proprio nel giro di pochi secondi. Un form raggiungibile dalla URL fraudolenta rappresenta l’esca per la sottrazione di generalità e dati per numero di conto e password. Pensando che i soldi possano rimanere bloccati allo sportello ci precipitiamo a compilare il questionario. Ma è un grave errore. Il messaggio usato per generare l’allarmismo è il seguente:

Leggi anche:  Sanpaolo: conti correnti vittime di truffa dopo l'attacco a Unicredit e BNL

“Gentile XXXXXX,
l’ultimo controllo di sicurezza ha concluso che il tuo account ha alcune attività insolite, pertanto abbiamo limitato alcune funzioni come (pagamenti online, trasferimenti bancari e prelievi di denaro). Effettua il login al tuo account ed esegui i semplici passaggi per ripristinare completamente le funzioni del tuo account Si prega di confermare la propria identità attraverso il nostro collegamento sicuro”truffa messaggio Intesa SanPaolo

Decisamente falso. Lo si capisce già dalle prime righe di un messaggio che lascia alla semantica il tempo che trova. L’italiano è stentato e molto approssimativo. Chiaramente il contenuto è stato tradotto da un’altra lingua tramite un software di traduzione. Nonostante questo molti clienti prendono sul serio la minaccia. Basti sapere che Intesa Sanpaolo non usa email per comunicazioni urgenti e modifiche di carattere straordinario. Si tratta ovviamente di una truffa da non prendere alla leggera. Possiamo denunciare il fatto dopo aver richiesto informazioni all’ente. Fatto questo blocchiamo il contatto pericoloso evitando di rigirare il messaggio ai nostri contatti personali.

Per ogni comunicazione la banca utilizza dei canali dedicati protetti. Non si affida mai a email o SMS. Si passa per siti web con autenticazione ed app con sistema di riconoscimento certificato. Anche gli eventuali cambi IBAN per riordino territoriali vengono gestiti in questo modo. Facciamo attenzione, non c’è da fidarsi. Vale in questo caso come in quello del nuovo smishing Paypal che sta mettendo in ginocchio tutti gli utenti italiani.