truffe-ecco-tutte-le-tipologie-di-attacco-ai-clienti-di-3-banche-famose

Sono sempre più diffuse e ogni giorno mietono vittime che si vedono rubare dati personali, credenziali di accesso e denaro sul conto corrente. Se siete clienti di Intesa Sanpaolo, UniCredit e BNL dovete per forza conoscere le tre tipologie di truffe svuota conto. Messe in atto da cybercriminali esperti, sfruttano il nome di questi istituti di credito, ma anche di altri. Scopriamole tutte quante così da poterle riconoscere e non cadere nella loro trappola.

 

Truffe: ecco le 3 tipologie più comuni e pericolose

Esistono 3 tipologie di truffe che vengono realizzate a danno dei clienti di Intesa Sanpaolo, UniCredit e BNL. Tra le più comuni, risultano essere anche molto pericolose. Il loro obbiettivo è quello di poter mettere le mani sul denaro depositato nel conto corrente sfruttando l’ingenuità del proprietario e la tecnologia di accesso dell’Home Banking.

Vediamo queste 3 truffe e cerchiamo di capire nei dettagli il loro modus operandi così da non essere presi alla sprovvista:

  • uno degli attacchi più diffusi e utilizzati dagli hacker è il phishing. Si tratta di email che, per grafica e contenuto, assomigliano molto a quelle ufficiali che una qualsiasi banca, nello specifico, potrebbe inviare a un suo cliente. Differisce invece nell’obbiettivo. Infatti nessun istituto di credito invierebbe un avviso email contenente un link per aggiornare i dati personali di accesso al proprio conto corrente online;

  • un altro attacco per comminare truffe ai danni dei clienti Intesa Sanpaolo, UniCredit e BNL è lo smishing. Molto simile al precedente, in questo caso il canale di comunicazione utilizzato è un SMS. L’obbiettivo non cambia, aggiornare i dati o risolvere un problema di transazione fallita;

  • infine, attraverso il vishing, i cybercriminali clonano il numero di telefono per l’assistenza clienti di una banca e si fingono un dipendente. In questo modo realizzano una delle truffe più spregevoli in assoluto. L’oggetto della chiamata è un ipotetico accesso fraudolento al conto corrente del cliente che nel panico, per riparare al danno subìto e non rischiare la perdita di tutto il denaro in esso depositato, dovrà seguire le istruzioni di quello che in realtà è un criminale.

Insomma, occorre prestare molta attenzione alle truffe oggigiorno realizzate per mettere a segno le nuove rapine hi-tech. Da ultimo, proprio in queste ore si sta diffondendo tra i clienti di Intesa Sanpaolo la truffa dell’investimento.