truffe Unicredit e Intesa SanPaolo

Intesa SanPaolo e Unicredit finiscono nel mirino della Procura di Milano insieme ad altri istituti bancari e a causa della rinomata “Truffa dei diamanti“. A seguito di alcune indagini, la stessa Procura ha ordinato alla Guardia di Finanza di agire in via preventiva e sequestrare ben 700 milioni di euro. Tra questi ne troviamo ben 32 milioni appartenenti a Unicredit e 11 a Intesa SanPaolo. I risvolti? Sono ancora da chiarire.

Truffa dei diamanti: la vicenda in poche parole

Scoppiata nell’inverno di quest’anno, l’inchiesta che racconta la Truffa dei Diamanti trova la propria genesi ancora più indietro e attorno gli anni 2012 e 2016. In questo lasso di tempo  è stato rivelato che due note società ( Intermarket Diamond Business di Milano (IDB) e la Diamond Private Investment di Roma (DPI)) stipularono accordi con diversi Istituti Bancari per offrire degli investimenti vantaggiosi ai correntisti.

Rinomata per essere sicura da speculazioni e oscillazioni di mercato, questa forma di investimento colpì subito chi cercava una soluzione per il proprio capitale offrendo, in cambio, solo un’amara verità. Sotto il pagamento di benefit, infatti, gli istituti bancari giocarono un ruolo importante in tutta questa vicenda, spingendo le finte pietre preziose come miglior prodotto da acquistare.

Leggi anche:  Email di phishing, attenzioni ai finti messaggi bancari e ai rimborsi

Purtroppo, come riportò anche da La Repubblica, a seguito delle indagini si scopri che tali diamanti: «venivano fatti apparire come un “bene rifugio” garantendo un rendimento costante annuo del 3-4% del capitale, molto più di un qualsiasi titolo di Stato. Lo dimostravano, dicevano, le quotazioni di mercato stampate su un giornale economico, che però non erano che un listino prezzi (gonfiato rispetto ai valori reali) pubblicato a pagamento furbescamente sulle pagine dei titoli di Borsa».

Ad oggi le vittime di questa truffa sono numerose e ancora in attesa di risarcimento, non sapendo se, effettivamente, i loro investimenti torneranno mai indietro.