brevetti smartphone Samsung

Samsung ha avviato una politica di valorizzazione dei propri device appartenenti alla fascia media del mercato. Infatti l’azienda coreana ha deciso migliorare l’appeal e le funzionalità degli smartphone attraverso una idea semplice ma funzionale.

La nuova visione dell’azienda prevede che questi dispositivi non si limiteranno solo a implementare novità già viste sui device top di gamma. La fascia media sarà intesa come un settore dove sperimentare ed osare, portando al debutto anche feature uniche e mai viste prima.

Questa rivoluzione potrebbe iniziare con il nuovo Galaxy A10. Secondo le indiscrezioni, il nuovo smartphone potrebbe essere dotato con un sensore di impronte digitali. Il sistema di rilevamento dell’impronta si baserà su un sistema ad ultrasuoni integrato nello schermo.

Si tratta di una novità assoluta per Samsung in quanto, al momento, nessun device offre questa opportunità. Inoltre questa scelta permetterebbe di allineare Samsung a tutti i principali competitor che già hanno abbracciato questa scelta. Il .

Leggi anche:  Nokia 9 PureView, ecco tutto quello che sappiamo sul device

Stando a quanto trapelato fino ad ora Samsung potrebbe utilizzare anche in System on a Chip Qualcomm per il Galaxy A10. Le indiscrezioni sembrano indicare il SoC di fascia alta Snapdragon 845. La scelta sembra plausibile, considerando che Galaxy A8 utilizza un’altra soluzione Qualcomm, il processore Snapdragon 710. Purtroppo però al momento si tratta solo di speculazioni, in quanto non sembra esserci nulla di certo.

Certamente, nel corso delle prossime settimane, arriveranno ulteriori informazioni sul terminale, tra cui come la scheda tecnica completa, che permetterà di fare luce sul nuovo Samsung Galaxy A10. Inoltre attendiamo con impazienza anche indicazioni sulla data di presentazione e di commercializzazione.