truffa UnicreditUnicredit e Sanpaolo si riservano la facoltà incontestabile di chiudere conti correnti senza lasciato avviso. Sono in molti a chiedersi se una cosa simile sia contemplata nel codice di condotta delle banche al cliente. A rispondere ad un interrogativo che sta ossessionando milioni di italiani è il Ministero per l’Economia che in una sua nota garantisce una chiarificazione con le  parole dei suo portavoce Armando Siri.

 

Davvero Unicredit, Sanpaolo , BNL ed altre banche possono eliminare il mio conto in banca?

Eliminare il conto in banca è una misura limite prevista da alcuni istituti finanziari italiani nei confronti dei clienti. Alessio Mattia Villarosa, sottosegretario del Ministero dell’Economia, afferma che agli istituti è dato il potere di estinguere il contratto a seguito del sussistere di ben determinate condizioni. Di fatto devono esistere dei gravi motivi comprovati per procedere alla finalizzazione dei rapporti banca – utente.

Tra le misure cautelari che possono portare alla sospensione del rapporto si annoverano le indagini finanziarie da parte della Guardia di Finanza oppure della Magistratura. L’intestatario può essere contestato e verso di lui si possono disporre approfondite indagini finanziarie in caso di alto rischio per la gestione del credito.

Prima di poter procedere occorre una documentazione probatoria che attesti e legittimi Unicredit Italia, BNL o altra banca a procedere tramite questa drastica misura restrittiva perla gestione del patrimonio personale del cliente. La decisione di chiudere una volta per tutto la stipula contrattuale deve essere SEMPRE ben ponderata.

Voi siete mai incorsi in provvedimenti di questo genere? Gradito un vostro intervento per meglio comprendere le dinamiche di questo potenziale incidente finanziario.