unicredit-hackerAlcuni clienti Unicredit sono veramente arrabbiati per aver dovuto bloccare il conto corrente personale dopo un episodio catastrofico. Centinaia di segnalazioni sono arrivate alla banca, che ora si trova alle prese con una forzatura che avrebbe voluto evitare ad ogni costo. La chiusura momentanea dei profili finanziari è stata una misura necessaria dopo la scoperta della truffa che svuotato tutti i soldi.

 

Unicredit: truffa svuota-conto costringe la banca alla chiusura del contratto

La trappola del phishing ha funzionato alla grande dopo la ricezione della mail e del messaggio SMS che informava di nuove modifiche ai profili. Gli accertamenti hanno rivelato che si trattava proprio di una manovra voluta dai troll per trarre in inganno i correntisti.

Molte persone ci sono cascate perdendo il controllo sulle proprie finanze dopo la diffusione delle proprie informazioni sensibili. Numeri di conto, generalità anagrafiche e bancarie e credenziali segrete sono finite in mano agli hacker che le hanno usate per fare bonifici sospetti ed acquisti online di grande valore.

Il messaggio si è presentato agli occhi degli interessati come una comunicazione di emergenza. A questa è seguito il link fuorviante che ha indirizzato tutti sulla falsa pagina web. Gli utenti hanno creduto appartenesse alla banca. Loghi, intestazioni e grafica sembravano essere propri di proprietà Unicredit. C’è voluto poco per scoprire che era l’esatto contrario.

Per effetto di questa fake news tantissimi utenti si sono riversati nella propria app con lo scopo di richiedere il blocco delle carte e dei conti. Alcuni sono riusciti a mantenere un margine di patrimonio con altri che, invece, hanno perso tutto e sono ora alle prese con le denunce e le richieste di rimborso per truffa.

Non fidatevi mai di questi messaggi. Unicredit, come anche BNL, Fineco, Sanpaolo e gli altri, non usano le email o i messaggi via telefono per comunicare variazioni contrattuali. Fare sempre affidamento ai canali protetti ed informarsi sulla natura delle comunicazioni in arrivo.