truffa diamanti intesa sanpaolo unicredit BPMLa truffa dei diamanti ha occupato il centro di tutte le testate giornalistiche online e dei media televisivi. Si è parlato del più grande giro di frodi della storia, che ha visto coinvolti anche illustri personaggi del mondo della moda, della musica e dello spettacolo. Anticipata con largo anticipo dal programma TV Report, la frode è diventata virale nel corso degli ultimi mesi. Mesi di indagini che hanno portato a clamorose scoperte per un raggiro da 700 milioni di euro.

Dirette responsabili del fatto le società intermediarie romane e milanesi di IDB (Intermarket Diamond Business) e DPI (Diamond Private Investment), ora sotto le mani degli inquirenti della Guardia di Finanza dopo il dichiarato fallimento. Indirettamente è stata attribuita responsabilità amministrativa anche a Sanpaolo, BPM e Unicredit, cui si richiedono i rimborsi a favore degli investitori lesi. Ecco la situazione attuale.

 

Truffa dei diamanti: scandalo e novità nel mondo della Finanza Sanpaolo, Unicredit e BPM

Il giro del malaffare è partito dalle due società locali, verso cui si sono disposte misure restrittive alla partecipazione futura per le attività finanziarie. Hanno chiuso portando con sé milioni di clienti truffati. Tutto fa capo ad un’operazione fraudolenta che ha visto un improvviso aumento del valore dei preziosi. Tale manovra ha convinto gli investitori a dare fiducia all’affare, per poi ritrovarsi senza un soldo a causa di attività illecite parallele.

Leggi anche:  Voli e Viaggi: sconti e offerte da capogiro ma è solamente una truffa

Il circuito ha innescato un circolo vizioso che ha visto la compartecipazione amministrativa delle banche italiane, verso cui si richiede la restituzione del capitale investito dai correntisti. Al momento non sono state definite tempistiche per il riaccredito agli investitori. Si attende il responso conclusivo delle indagini che arriverà nel corso delle prossime settimane a conclusione di tutti gli accertamenti fiscali.

Intanto, nel mondo della gestione patrimoniale italiana, nasce il nuovo strumento del Fisco per il controllo dei movimenti fiscali in tempo reale.