Truffe PostePay e PostePay Evolution

La tecnologia è avanzata sempre di più durante gli anni e ogni giorno ci sono grandi novità che permettono di fare qualcosa in più; la tecnologia, come tutte le cose ha dei lati positivi e dei lati negativi: ad esempio, con la tecnologia avanzata di oggi un bravo hacker riesce a fare innumerevoli cose. A questo proposito, parliamo di truffe online che hanno colpito i consumatori che hanno un conto corrente targato BNL, Unicredit e Intesa San Paolo; molti le vittime che sono cadute nel tranello di bravi hacker, riuscendo a svuotare il conto corrente in pochi secondi.

Truffe continue per tutti i consumatori

A quanto dicono le segnalazioni, i consumatori hanno ricevuto strani messaggi su whatsapp dal proprio Istituto di Credito; in realtà non è proprio così perché l’hacker riesce ad individuare l’Istituto di Credito di cui fa parte la vittime e a falsificare il mittente del messaggio su whatsapp. In questo modo, il consumatore pensa che sia un messaggio importante e aprendolo gli da il libero accesso all’hacker; il messaggio solitamente avvisa la vittima che il proprio conto corrente e bloccato per problemi ancora non rilevati e gli è inviato un link per saperne di più. Aprendo il link, l’hacker riesce a rubare le credenziali del cliente e a svuotargli il totale del conto corrente.

Leggi anche:  UniCredit, BPM e Sanpaolo: novità sulle truffe dei conti ai clienti

Attenzione a questi messaggi perché nessuno Istituto di Credito invierebbe un messaggio su whatsapp per delle informazioni importanti; infatti, ogni banca per evitare questo tipo di situazioni, avvisa telefonicamente il cliente in caso di problemi importanti.