Prelievi al bancomat addio: la nuova legge obbliga all'uso della carta, è ufficiale

Da diverso tempo si discute su quanto gli italiani siano abituati ad utilizzare la loro carta per i pagamenti. Effettivamente si tratta del paese più arretrato sotto questo punto di vista, ma ora tutto potrebbe cambiare con una nuova regola. Dal 30 giugno infatti tutti i commercianti devono disporre del POS per i pagamento elettronici.

Tutto ciò è diventato finalmente realtà, con i cittadini italiani che quindi potranno evitare di recarsi in banca per prelevare soldi in contanti al bancomat. Chiaramente sarà anche possibile pagare con i propri dispositivi elettronici, come ad esempio con lo smartphone.

Ricordiamo inoltre che il Consiglio dei Ministri ha preso nota anche quella che sarà la sanzione per coloro che nel proprio negozio non disporranno del POS. La multa da pagare sarà di 30 € più il 4% della sanzione che non è stata permessa all’utente.

 

Pagamenti con la carta e con lo smartphone: ora tutti i commercianti dovranno renderli disponibili obbligatoriamente

Queste le parole da parte di Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori: “Dal 30 giugno vigileremo per la corretta applicazione dell’obbligo di accettare i pagamenti elettronici tramite Pos, siamo pronti a segnalare i trasgressori“.

Consigliamo ai consumatori di raccogliere le prove del rifiuto fotografando cartelli esposti o filmando il rifiuto alla cassa. A quel punto potremo fare una segnalazione circostanziata (con orario e indirizzo esatto del punto vendita) alla Guardia di Finanza o anche soltanto alla polizia locale. E poi, davanti al commerciante scorretto, suggeriamo anche di scrivere una bella recensione per far capire a tutti che ormai il Pos è davvero obbligatorio“.