Come ben saprete, la pandemia che ormai da un anno ci fa compagnia, ha cambiato totalmente il modo di vivere il lavoro, soprattutto per quanto riguarda i grandi colossi della tecnologia: aziende come Facebook e Google si sono spostate verso lo smartworking.

Nelle ultime ore Google, il colosso di Mountain View ha annunciato che, purtroppo, non riaprirà più gli YouTube Spaces. Scopriamo insieme tutti i dettagli della decisione.

 

Google ha annunciato che non riaprirà più gli YouTube Spaces

Gli studi sono stati lanciati nel 2012, messi a disposizione dei creator, con fotocamere, green screen e set di luci, aperti in alcune città del mondo come, ad esempio, Berlino, Londra, New York, Los Angeles, Parigi, Rio e Tokyo e creati con l’intenzione di aumentare la qualità dei contenuti da caricare sulla piattaforma.

Ovviamente, a seguito della pandemia, questi erano ormai chiusi da molto tempo e l’azienda ha deciso che non saranno più attivi. Nonostante ciò, il progetto YouTube Spaces continuerà ad esistere: Google punta a creare eventi e workshop totalmente online, con sporadici eventi dal vivo con un numero ristretto di partecipanti.

Dispiace per questo annuncio di Big G, anche perché pensiamo a tutte le persone che ci lavoravano all’interno, speriamo solamente che il colosso possa dare loro un’altra opportunità in diversi campi aziendali. Per il momento Google non ha rilasciato dichiarazioni, ma vi aggiorneremo nel caso lo faccia nelle prossime settimane.