Qualcomm, Snapdragon 888, SoC, Snapdragon Tech Summit

I primi giorni di dicembre sono stati molto importanti per Qualcomm, il chipmaker americano infatti ha presentato al mondo il nuovissimo Snapdragon 888. Il SoC si configura come il principale processore per i device di fascia alta grazie alle prestazione incredibili in grado di raggiungere.

Durante lo “Snapdragon Tech Summit” inoltre, Qualcomm ha confermato che ci sono molte aziende partner del progetto. Questo significa che brand come OnePlus, Xiaomi e Nubia hanno già confermato che sui prossimi top di gamma sarà presente lo Snapdragon 888. Ma proviamo ad entrare più nello specifico e vediamo quali saranno i device che monteranno il SoC più potente mai realizzato dal produttore.

La prima certezza arriva da Xiaomi. Il produttore cinese infatti ha confermato che la famiglia Mi 11 equipaggerà il SoC. Inoltre, sembra che l’azienda voglia puntare ad essere il primo brand a commercializzare un device con lo Snapdragon 888 in Cina.

Il titolo di primo brand in assoluto invece potrebbe spettare a Samsung. Il produttore coreano infatti presenterà la famiglia Galaxy S21 nelle prime settimane del prossimo anno. Come sempre ci saranno due varianti dei device, una caratterizzata dal SoC proprietario Exynos 2100 e l’altra invece che punterà sulla soluzione Qualcomm.

Qualcomm Snapdragon 888 sarà presente su questi device

Anche Realme ha confermato che uno dei propri device potrà contare sullo Snapdragon 888. Questo dispositivo è conosciuto con il nome in codice “RACE” e potrebbe essere il futuro Realme X50.

ZTE e Nubia presenteranno due flagship verso marzo, rispettivamente Red Magic 6 e Axon 30. Questi device saranno caratterizzati certamente dalla presenza di Snapdragon 888 così come la nuova famiglia OnePlus 9.

Per quanto riguarda OPPO invece, il produttore lancerà nel primo trimestre del prossimo anno il nuovo Find X3. In questo caso non c’è la certezza sul SoC Qualcomm ma una forte possibilità. Top di gamma dotati dotati del processore realizzato dal chipmaker americano sono attesi anche da Asus, Black Shark, LG, Motorola e Vivo.