La piattaforma di e-commerce Amazon ha recentemente deciso di unirsi a Sony, Nvidia, Ericsson ed LG annunciando di non partecipare al Mobile World Congress 2020 che si terrà a Barcellona dal prossimo 24 fino al 27 febbraio.

La decisione in questione è stata motivata con l’allerta sanitaria globale per la diffusione del temibile coronavirus. Il colosso si ritirerà dalla partecipazione secondo una fonte ufficiale dell’agenzia Efe.

 

Amazon non parteciperà al MWC 2020, ecco le motivazioni

Ecco la dichiarazione di una fonte ufficiale all’agenzia Efe: “A causa delle continue preoccupazioni per il nuovo coronavirus, Amazon si ritirerà dalla partecipazione al Mobile World Congress“. Sicuramente si tratta di un grosso colpo per l’organizzazione dell’evento, dopo che questa settimana anche il gigante Nvidia, LG ed Ericsson hanno annunciato che non parteciperanno per lo stesso motivo.

Nonostante questo, l’associazione mondiale degli operatori di telecomunicazioni, conosciuta anche come Gsma, ha assicurato che il congresso si terrà “come previsto” e che saranno prese tutte le misura preventive necessarie per prevenire la diffusione del virus. Per esempio sarà vietato l’ingresso a tutte le persone provenienti dalla provincia di Hubei e a tutti coloro che sono stati in Cina negli ultimi 14 giorni. Inoltre verrà anche adottato lo screening della temperatura e ai partecipanti sarà chiesta un’autocertificazione in cui si dichiara di non essere stati a contatto con nessun infetto.

L’AD di Gsma, John Hoffman ha voluto ringraziare i partecipanti cinesi al salone, come Huawei e Zte. Gli organizzatori prevedono la presenza di 2800 espositori. Il sindaco di Barcellona, Ada Colau ha chiesto da parte sua di non alimentare l’allarme sociale e si è detta convinta che il Mobile World Congress 2020 potrà svolgersi in perfetta normalità.