postepay-truffe-nuove

Gli utenti in possesso di un conto presso Poste Italiane o in possesso di una carta PostePay sono le vittime preferite dai truffatori. Le frodi si susseguono ogni giorno e tutte hanno come obiettivo svuotare i conti dei clienti.

Per fortuna Poste Italiane è molto attenta alla sicurezza dei propri clienti, quindi recentemente sono state prese drastiche misure per limitare queste truffe. Il livello di sicurezza della piattaforma web e dell’app è stato incrementato attraverso l’introduzione dell’autenticazione a due fattori.

Ma come sempre in questi casi, informare i clienti delle potenziali minacce è un modo per evitare che possano trovarsi davanti a delle truffe senza riconoscerle. Ecco perché Poste Italiane ha avviato una campagna di comunicazione volta a smascherare il fenomeno dello SMISHING.

Lo Smishing colpisce anche gli utenti PostePay

Si tratta di una una frode attraverso la quale gli hacker inviano messaggi SMS spacciandosi per mittenti noti alla vittima. I messaggi sono molto credibili ed addirittura possono finire nell’elenco delle vere notifiche ricevute dalla banca. Quasi sempre il messaggio fraudolento avvisa l’utente del blocco del conto o di transazioni effettuate da terzi e quindi è necessaria la verifica.

Il contenuto dei messaggi è caratterizzato da dei link che portano l’utente su delle pagine che riproducono nei minimi dettagli i siti più frequentati. Tra questi siti ci possono essere quelli di istituti di credito, banche e anche quello PostePay.

L’utente spaventato, accede con le proprie credenziali sul falso sito, regalando così l’accesso ai truffatori e dando loro pieno controllo dell’account. Il consiglio è sempre quello di non utilizzare mai i link presenti all’interno di messaggi sospetti e anche il proprio numero di telefono è un dato sensibile.