fisco controlli sui conti correntiI consumatori che hanno aperto un conto corrente saranno presto accuratamente controllati dal Fisco e dall’Agenzia delle Entrate; a quanto pare, entrambi hanno deciso di voler mettere un punto definitivo a quello che è l’evasione fiscale.

Pertanto, hanno deciso di controllare ogni singolo consumatore con un conto corrente aperto e tutti i movimenti, anche quelli meno sospetti: dalle spese per i servizi online sostenute ai bonifici effettuati e ricevuti; nel mirino sono i consumatori che hanno un conto aperto con Unicredit, Intesa San Paolo e BNL ma, anche i clienti di un Istituto di Credito Postale non potranno scappare ai vari e accurati controlli.

Fisco e Agenzia delle Entrate unite per combattere l’evasione fiscale

Secondo quanto dicono le varie indiscrezioni, Fisco ha comunicato di voler combattere ufficialmente gli evasori fiscali e tutti i malfattori; anche l’Agenzia delle Entrate si mostra favorevole a questa proposta e ha difatti ideato un nuovo algoritmo per rendere possibile questi controlli: Risparmiometro.

Leggi anche:  Fisco: tutti i conti correnti Unicredit, BNL e Sanpaolo sotto controllo

Con questa nuova arma, il Fisco controllerà il GAP di denaro fra le entrate e le uscite monetaria di ogni famiglia; particolarmente utile per la Guardia di Finanza che effettuerà le verifiche necessarie su ogni conto corrente aperto e su ogni singolo centesimo fuori posto.

Nel mirino del Risparmiometro sono soprattutto i clienti di Unicredit, Intesa San Paolo e BNL perché riesce a controllare ogni singolo conto corrente al centesimo; difatti, basterà una percentuale per capire chi evade e chi no perché se il GAP finale sarà superiore al 20%, partiranno i controlli da parte del Fisco.