Un gruppo di ricerca è riuscito ad unire le tecnologie Porsche e BMW presentando un prototipo di una nuova stazione di ricarica da 450 kW in Germania, che ha una capacità tre volte superiore ai Supercharge di Tesla.  Questa nuova stazione costruita dal gruppo di ricerca FastCharge, potrebbe fornire circa 100 km (62 miglia) di autonomia in soli tre minuti, oppure caricare una BMW i3 dal 10 all’80 percento in 15 minuti.

Al contrario, i Supercharger di Tesla hanno attualmente una capacità massima di 145 kW. Tuttavia, è improbabile che FastCharge mantenga lo stesso vantaggio a lungo: Tesla ha già aggiornato la propria rete da 120 kW in passato e prevede di aumentare la capacità massima della propria rete a 250 kW l’anno prossimo.
Sfortunatamente per Tesla, questo aggiornamento non sarà ancora sufficiente per renderlo la rete di ricarica più veloce in America.

La nuova stazione di FastCharge potrebbe avere un’elevata capacità in teoria, ma per il momento la quantità effettiva di energia assorbita dai veicoli elettrici medi sarà probabilmente molto inferiore. Il prototipo di Porsche Taycan utilizzato nella dimostrazione (che dovrebbe essere rilasciato l’anno prossimo) ha un’autonomia di 400 kW, mentre altri veicoli come Audi E-Tron o Jaguar I-Pace possono consumare tra i 150 kW e 100 kW , rispettivamente. La stazione prototipo di FastCharge supporta auto con sistemi a batteria da 400 fino a 800 volt e sceglierà automaticamente la migliore da utilizzare quando è collegata a un veicolo.

Leggi anche:  Volkswagen crea una stazione di ricarica ecosostenibile per i veicoli elettrici

 

Stazioni più veloci, ma basteranno?

C’è anche il problema della disponibilità. Sebbene FastCharge abbia il suo prototipo di caricabatterie installato e funzionante in Germania, ci vorrà del tempo affinché l’infrastruttura sia ampiamente disponibile. Ci sono anche domande sulla capacità della rete elettrica di gestire una grande quantità di stazioni di ricarica che forniscono energia in una sola volta.

Al di fuori della disponibilità della stazione di ricarica, il tempo di attesa è stato una delle sfide chiave per gli scienziati. Anche se una stazione di servizio installa decine di stazioni di ricarica, queste faranno fatica a soddisfare la domanda considerando che le auto necessitano di essere collegate per mezz’ora alla volta. In precedenza, Tesla propose la sostituzione della batteria per ridurre i tempi di ricarica, ma ora sembra che erogare più energia attraverso le colonne di ricarica possa risolvere il problema.