truffa carta unicreditUnicredit informa i suoi utenti che la carta è stata bloccata per acquisti online. Si tratta di una nuova comunicazione che giunge direttamente per email da parte di un mittente totalmente estraneo al circuito reale del provider di servizi bancari.

La compagnia, infatti, non è coinvolta a nessun livello nella faccenda ed il tutto si rimanda all’attenzione di un famigerato gruppo di hacker che mette a punto l’ennesima truffa bancaria volta a spillare informazioni e denaro dai conti. Ecco come si presenta il messaggio e come evitare il peggio.

 

Unicredit: carte bloccate, Black Friday rinviato

Mentre è in corso la nuova truffa DHL ce la dobbiamo vedere anche con un altro tentativo di estorsione per dati sensibili che giunge direttamente per email con un chiaro messaggio fraudolento.

Il mittente, con grande stupore, sembra proprio essere la banca Unicredit. Si informa di un blocco carta per acquisti e-commerce che lascia tutti sbigottiti. Dovremo rinunciare al prossimo Black Friday in programma per la fine di novembre? Ragazzi, come al solito è una truffa (lo avrete certamente intuito).

La sensazione si trasforma in certezza nel momento in cui si osserva l’italiano a tratti stentato che accompagna il testo informativo. Ad aggiungere un pizzico di diffidenza in più e poi la presenza di un URL fake che invita l’utente alla ricompilazione dei dati, necessari per ripristinare le funzionalità della carta.truffa unicreditIl risultato, in caso di compilazione del form indicato al sito allegato, porta ad un’unica conclusione: i soldi svaniscono dal nostro conto, senza troppi complimenti. Come se non bastasse, l’invito a procedere viene addirittura giustificato con un possibile motivo dovuto al blocco, per il quale si indica una voce errata nell’indicazione della password per un acquisto precedente.

Leggi anche:  Unicredit, BNL e SanPaolo: contro le truffe più diaboliche le banche sono sicure

In questa, come in altre occasioni simili, occorre usare una buona dose di diffidenza. Non apriamo il link che ci viene indicato e cestiniamo il messaggio come se nulla fosse, senza inoltrarlo ai contatti. Non prendiamolo in considerazione. Unicredit non blocca le carte, i conti e quant’altro. Si tratta solo di un tentativo di estorsione che nulla ha a che vedere con un istituto bancario solido ed affidabile.

Avete ricevuto anche voi questa comunicazione da parte della compagni? Fatecelo sapere e tenetevi alla larga da questa ed altre truffe seguendoci sul nostro sito e nei nostri canali ufficiali.