telegramTelegram è il social di messaggistica istantanea che ha avuto molto successo negli ultimi anni, tanto da poter permettersi di competere con WhatsApp, il più utilizzato al mondo.

Le due applicazioni hanno caratteristiche molto simili, permettono di inviare messaggi, foto e video ma un elemento in particolare appartiene a Telegram. L’applicazione consente di attivare la “chat segreta”. Questa modalità permette agli utenti di scambiare messaggi in modo del tutto sicuro impostando anche una scadenza entro la quale i messaggi saranno del tutto rimossi.

Dopo i problemi avuti con la Russia anche Apple si schiera contro Telegram!

La “chat segreta” che caratterizza Telegram ha creato alcuni problemi e la situazione sembra non essere delle migliori per l’azienda. L’utilizzo della modalità segreta avrebbe facilitato le comunicazioni volte ad organizzare azioni illecite e in alcuni paesi non è stata ben accettata.

In Russia l’App è stata bloccata perché la società ha rifiutato la richiesta di fornire le chiavi necessarie per decrittare i messaggi degli utenti e dopo l’accaduto Apple ha deciso di schierarsi contro Telegram bloccando i prossimi aggiornamenti.

Pavel Durov fondatore di Telegram ha risposto sostenendo che: “La privacy non è in vendita e i diritti umani non devono essere compromessi dalla paura o dall’avidità”.

L’impossibilità di effettuare aggiornamenti non consentirà a Telegram di adattare il suo servizio alle nuove prestazioni di iOS impedendone così uno sviluppo e creando sicuramente dei problemi evidenti con la concorrenza che sta presentando sempre più novità.

Durov continua a considerare ingiusta la decisione di Apple ma conferma che la situazione non creerà grossi problemi alla società.