Copertina aumento prezzi schede NVIDIA

Con il leggero calo di valore delle criptovalute e una maggiore disponibilità complessiva delle schede grafiche a gennaio, NVIDIA ha preso la palla al balzo per aumentare i prezzi delle sue schede Founders Edition. Questo aumento di prezzo riguarda le schede vendute finora nell’Unione Europea, ma alcuni rumors indicano un possibile maggioramento di prezzi anche nel Regno Unito.

In base a quanto appreso dal sito videocardz, la notizia è stata condivisa per la prima volta sul server Discord “StockDrops”.  In passato NVIDIA aveva già alzato i prezzi di alcune sue schede video, come ad esempio la RTX 3080.

Di quanto sono aumentati i prezzi delle schede RTX serie 30?

Adesso le schede GE RTX 30 FE hanno subito un incremento di circa il 5,5%. Questo significa che la RTX 3090 costa 100 euro in più, cioè 1.649 euro. Le GeForce RTX 3060 Ti e GeForce RTX 3080 costano più o meno 35 euro in più. Diversa la storia invece per la GeForce RTX 3080 Ti che ha subito un aumento di 70 euro.

Le NVIDIA Founders Edition erano molte volte l’unica possibilità per gli acquirenti di ottenere le ultime schede grafiche NVIDIA al prezzo di vendita consigliato dal costruttore. Questo è stato possibile inizialmente solo tramite lo store ufficiale di NVIDIA e successivamente partner selezionati. Attualmente, non è chiaro in che modo questo influirà i prezzi dei modelli personalizzati e se ci saranno aumenti anche in altri paesi.

aumento prezzi schede video
Image: server Discord StockDrops

L’azienda NVIDIA non fornisce alcuna spiegazione per questo aumento. Visto che i prezzi sono in aumento per tutte le categorie, probabilmente l’azienda giustificherà questo incremento con un adeguamento dell’inflazione.

 

Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.