samsung-scommessa-galaxy-flip
Samsung Galaxy Z Flip 3 – Photo by Onur Binay on Unsplash

Gli smartphone con display pieghevole sono ormai da noi da da diverso tempo e se c’è un’azienda che ci ha creduto veramente tanto è Samsung. Il colosso sudcoreano ha investito veramente tanto in tali dispositivi tanto da rilasciare un numero di modelli imbarazzatamente alto rispetto alla concorrenza. È stata ovviamente una scommessa e a questo punto si può dire che l’ha tranquillamente vinta.

Samsung ha mostrato come far evolvere un dispositivo prototipo e con un’utilità molto limitata in qualcosa per l’uso di massa, anche nonostante il prezzo non esattamente abbordabile per tutti. Si tratta del Galaxy Z Flip 3 che con i suoi numeri ha mostrato la rapida evoluzione dei modelli in questione, non solo nelle vendite in sé, ma con un altro aspetto.

 

Samsung e il Galaxy Z Flip 3

Secondo Samsung, il Galaxy Z Flip 3 ha trascinato moltissimi utenti che prima non avevano un dispositivo del marchio a provare il suddetto. Si parla di un 150% in più di clienti che hanno fatto questo passaggio rispetto ad altri modelli, nello specifico il Galaxy Note 20 o il Galaxy S21. Un altro dato ovviamente positivo è quello che vede i numeri delle unità di smartphone pieghevoli venduti salire di quattro volte nel 2021 rispetto al 2020.

Il segreto del successo del Galaxy Z Flip 3 è facilissimo da spiegare. A livello generale c’è stato un abbassamento sensibile del prezzo con l’aggiunta però di una struttura più solida, non a livello dei normali smartphone, ma abbastanza per dare più sicurezza durante l’uso. L’altro aspetto importante è stata la creazione di un’effettiva utilità a livello software che permette all’utente di sfruttare meglio le caratteristiche principali del modello.