dieselIl mercato delle automobili si trova davanti ad un bivio, siamo agli albori dell’elettrico ma non nonostante questo il diesel resta ancora il preferito degli automobilisti. Una maggiore coscienza generale degli effetti delle emissioni di CO2, negli ultimi anni, oltre allo sviluppo dimuove tecnologie, ha avviato il processo di transizione verso l’elettrico; tuttavia, ad oggi, le automobili diesel restano ancora le più vendute.

Dietro il dominio delle vetture a gasolio ci sono sostanzialmente due fattori. Il primo è legato ai costi dei neonati mezzi di trasporto, ancora abbastanza alti; il secondo invece è più di carattere pratico, le auto diesel infatti garantiscono una maggiore affidabilità. Ma andiamo a vedere più nello specifico.

Diesel: ecco perché il gasolio è ancora in vantaggio sull’elettrico

 

Ad avvalorare questi dati si possono portare una serie di evidenze. Il primo, è legato alla spesa per l’acquisto di una vettura elettrica. Benché ci siano molti incentivi a favore di questa nuova tecnologia gli stessi incentivi sono disponibili anche per i motori a diesel rendendo i secondi, già più economici, maggiormente appetibili.

L’altro aspetto invece, quello riguardante l’affidabilità, è invece legato alla diffusione stessa del gasolio. Le auto a diesel infatti sono diffuse da molto più tempo e risultano dunque più “conosciute” anche per quanto riguarda eventuali malfunzionamenti e avarie. A questo poi bisogna aggiungere anche una altro aspetto. I punti di ricarica per i veicoli elettrici non sono ancora abbastanza diffusi sul territorio, rendendo più complicata la possibilità di “fare il pieno” ai veicoli con motori elettrici.