Avatar, James Cameron, Disney Plus, Avengers Endgame, Cinema

In questi giorni, Avatar di James Cameron è stato proiettato nuovamente nelle sale in Cina. Il nuovo passaggio nei cinema del capolavoro del 2009 ha permesso al film di guadagnare circa 9 milioni di dollari.

Il motivo di questo ritorno nelle sale è prima di tutto legato al livello di allerta alla pandemia estremamente basso. Le sale cinesi sono aperte e stanno registrando tantissime presenze. Inoltre, il ritorno di Avatar era già previsto nel 2020 per permettere agli utenti di godere del film in IMAX e in 3D, tecnologie poco diffuse nel 2009.

Questi ulteriori milioni hanno permesso di superare Avengers: Endgame come film che ha guadagnato di più nella storia del cinema. Avatar, infatti, al momento conta un incasso totale di circa 2.802 miliardi di dollari e il primato assoluto.

Avatar batte Avengers: Endgame e ritorna in vetta

In attesa di poter ammirare i sequel di Avatar, la notizia non può che essere positiva anche per Disney che possiede entrambi gli universi cinematografici. Ricordiamo che il film diretto dai fratelli Russo è uscito nel 2019 come climax finale di ben 22 film del Marvel Cinematic Universe e 10 anni di cinecomic. Sin dal suo debutto le performance di incassi sono state stupefacenti, permettendo di raggiungere in breve tempo il totale di 2.797 miliardi di dollari e il record.

Ma dopo appena due anni la situazione si è ribaltata, riconfermando Avatar in prima posizione dopo un dominio ininterrotto durato un decennio. I Marvel Studios e i registi Anthony e Joe Russo hanno accolto positivamente la notizia celebrando il successo di James Cameron e soci.

Il successo di Avatar è duplice in quanto non tiene conto solo degli incassi totali, ma anche degli incassi aggiornati al tasso di inflazione. Via col vento resiste dal 1939 con un incasso che ad oggi sarebbe pari a 3.706 miliardi di dollari. Avatar invece si ferma ad “appena” 3.257 miliardi di dollari.