GTA VI, GTA V, GTA Online, Rockstar Games, PlayStation 5, Sony, Xbox Series X. Microsoft, Red Dead Redemption 2, Bully

Il nuovo capolavoro di Rockstar Games siamo certi sarà GTA VI. Nonostante la software house non ha mai confermato di essere al lavoro sul nuovo capitolo della saga, vari indizi ce l’hanno fatto capire.

Rockstar Games mantiene sempre il più stretto riserbo sulle proprie produzioni, quindi non possiamo sapere a che punto è lo sviluppo di GTA VI. Il nuovo capitolo della saga di GTA è in fase di realizzazione dal 2015, ma nel 2017 c’è stato un rallentamento. Infatti, Rockstar Games si è trovata a gestire più progetti talmente grandi da dover prendere decisioni drastiche.

Grazie ad alcune recenti dichiarazioni possiamo scoprire alcuni retroscena molto interessanti. Infatti, due insider che si sono definiti ex-dipendenti Rockstar Games hanno parlato del loro lavoro e delle scelte che sono state prese.

La nascita di GTA VI ha causato la cancellazione di un altro titolo

In particolare, nel 2017 il carico di lavoro nello studio era talmente alto da portare alla cancellazione di un titolo per fare spazio agli altri. Il malcapitato è statp Bully 2, secondo capitolo dell’omonimo titolo, conosciuto in Italia come Canis Canem Edit.

Lo sviluppo di questo gioco era in uno stadio avanzato dello sviluppo. Secondo le indiscrezioni infatti si parla di oltre il 60% considerando che gli sviluppatori ci stavano lavorando da molto tempo. Nonostante questo, Rockstar Games ha scelto di dare maggiore spazio a Red Dead Redemption 2 uscito nel 2018 e GTA VI.

Al momento non è chiaro quando il titolo verrà rilasciato, ma possiamo aspettarci maggiori notizie a breve. Inoltre non è da escludere che Rockstar Games possa riprendere a lavorare su Bully 2 considerando la volontà di realizzare nuovi titoli incentrati sull’esperienza singleplayer.