Elettrico contro diesel e benzina: ecco i motivi per i quali è miglioreConfrontare elettrico e diesel appare essere sempre un’operazione abbastanza complicata, proprio perché parliamo di due motorizzazioni completamente differenti, le quali affondano le proprie radici in sistemi difficilmente confrontabili. Un resoconto molto dettagliato e decisamente interessante viene fornito da Peugeot, in una indagine portata avanti sulla propria 208, in versione elettrica diesel.

Stando ai test e alle valutazioni effettuate, il modello con combustione interna da 41 litri riesce ad accumulare 438,7kWh di energia, quando invece l’elettrico si ferma a 50kWh (la capienza effettiva della batteria integra all’interno). La differenza però la fanno i consumi effettivi ogni 100km, poiché il diesel consumerà 51,94 kWh/100km, contro i soli 16,1 kWh/100Km dell’elettrico, circa 3,5 volte di più

Il confronto è impari in termini di capacità complessiva chilometrica, considerando infatti che un diesel da 130V di Peugeot ha un serbatoio da 836km, mentre la batteria dell’auto elettrica si ferma a 320km, quale consumerà di più (in termini di energia) ogni 100km?

 

Diesel vs Elettrico: chi vincerà?

L’elettrico vince a mani basse, considerando un costo dell’energia oscillante tra 0,2 euro/kWh 0,45 euro/kWh (il primo per la ricarica a casa, il secondo per le fast charge che trovate in strada), una ricarica completa comporterà un costo effettivo tra 10 22,5 euro, portando quindi la Peugeot 208 elettrica a costare all’utente tra 2,94 6,6 euro ogni 100 chilometri.

Il diesel, invece, propone un consumo fisso di 4,9 litri ogni 100km, considerando un prezzo medio di 1,40 euro al litro, il costo effettivo corrisponderebbe a 6,86 euro ogni 100km.

A conti fatti, e dati alla mano, il motore elettrico è sicuramente più conveniente di uno a combustione interna di ultima generazione.