app carta d'identità elettronica 2020Ultimamente è nata a grande richiesta la nuova app Carta d’identità che molti detentori di CIE stanno usando attraverso i propri smartphone e tablet Android ed iOS. Tutto ciò implica una estrema semplificazione delle procedure di identificazione e la garanzia di un sistema versatile aperto a tutti. Eppure potrebbero esserci (per assurdo) delle implicazioni avverse nell’uso di simili sistemi di identificazione.

Alcuni cospiratori della privacy potrebbero pensare che l’uso di tali piattaforme si possa in qualche modo legarsi ad ipotetici furti di identità, potenzialmente semplificati da una gestione digitale. In merito al dibattito non c’è storia. La sicurezza è ai massimi livelli. Ed ecco perché.

 

Carta d’identità Digitale: perché non c’è pericolo per la privacy

Il fattore sicurezza non è da sottovalutare quando si parla di dati personali. La privacy riveste un ruolo essenziale messo a rischio da potenziali intrusioni dall’esterno verso i nostri dispositivi ospitanti le nuove CIEd.

Il funzionamento dell’app si basa sull’uso del protocollo di comunicazione wireless a breve distanza NFC (Near Field Communication). Trasmette i dati da un supporto all’altro con garanzia di protezione fisica e digitale avente crittografia solida dei dati. Un potenziale intruso non potrebbe in nessun caso clonare la carta d’identità intercettando i dati in transito durante la comunicazione. Il Ministero dell’Interno rassicura circa la solidità delle componenti informative.

Come per il database della banca centrale, che custodisce dati su impronte digitali e generalità dietro potenti firewall, anche i sistemi ospiti sui dispositivi sono egualmente efficaci contro potenziali falle di sicurezza suscettibili di minare la nostra privacy. La nostra identità è in una botte di ferro grazie all’uso di certificati attendibili e misure di protezione avanzate.

Allo stato attuale i feedback per l’app crescono numerosi con sempre più utenti disposti a semplificare le procedure di identificazione nel rispetto della sicurezza. Gli utilizzatori che manifestano dubbi e dissidi sono confortati dall’usi soluzione di identificazione garantita da una gestione statale incline ad ottimizzazioni specifiche sia lato funzioni che riservatezza.