La casa sudcoreana ha realizzato un Flagship tra i migliori del mercato, il cui unico neo è dato dalle dimensioni che lo rendono un dispositivo un po’ troppo impegnativo e pesante, che qualche anno fa sarebbe rientrato di diritto nella categoria Phablet.

Display e Design

blank

Il pannello da 6.9″ ha una frequenza di 120 hz,risoluzione Quad HD+ e 511ppi di densità: ancora una volta Samsung è pioniera nei pannelli AMOLED montati sugli smartphone e ci regala una unità magnifica.

L’aspetto della serie S di Galaxy è sempre stato iconico ed anche in questo ultimo device troviamo bordi edge con cornici sottilissime, foro circolare per la camera anteriore e un comparto fotografico molto sporgente e riconoscibile.

Il dispositivo è realizzato in vetro, Gorilla Glass 6, dalle colorazioni un po’ seriose(Cosmic Gray e Black) ma adatte all’utenza business cui si rivolge per utilizzo e prezzo.

Le dimensioni sono purtroppo esagerate(166.9 x 76.0 x 8.8) ed il peso è di ben 222 grammi.

Hardware ed interfaccia

In Europa Samsung monta da anni le CPU Exynos(in questo caso abbiamo Exynos 990)che non hanno mai saputo raccogliere i consensi dei cugini Snapdragon: nell’uso quotidiano l’esperienza d’uso è assolutamente paragonabile ma, nonostante il processo produttivo più evoluto, la gestione delle temperature non è ancora ottimale come quella del SoC Qualcomm 865 e questo purtroppo si traduce in prestazioni meno stabili e minore autonomia. Il chipset è affiancato da 12/16 GB di RAM DDR5, 128/256/512 GB di ROM UFS 3.0 espandibili fino a 1TB tramite microSD ed il tutto è sostenuto dalla batteria da ben 5.000 mAh, caricabile a 40W col caricabatterie proprietario o Wireless a 15W, che permette di arrivare tranquillamente a sera. Supporta anche la reverse charge a 9W.

Abbiamo Type-C 3.2, WiFi 6,Bluetooth 5.0, NFC certificazione IP68, supporto alle eSim ed audio sorround.

La nuova One UI 2 è molto più bella esteticamente, più leggera:finalmente Samsung è riuscita ad andare incontro alla community che da anni chiedeva un’interfaccia più pulita e fluida. Sempre presente Samsung Knox che permette di avere una partizione sicura ed il supporto a Samsung Dex.

Fotocamera

blank

Il gruppo camere è composto da sensore principale da 108 MP, grandangolare da 12 MP, teleobiettivo 48 MP e sensore TOF con possibilità di effettuare Zoom ottico a 10X e Zoom ibrido a 100X.

La fotocamera è eccellente ma purtroppo quest’anno è stata battuta dalla fotocamera di Huawei P40 Pro: in diurna la qualità degli scatti è equiparabile ma in notturna Samsung ha dovuto cedere la corona di miglior fotocamera ed anche lo Zoom non restituisce la stessa esperienza.

E’ una fotocamera che rientra tranquillamente nella Top 5 dei dispositivi in commercio e sicuramente la presenza dei servizi Google lo avvantaggia rispetto al P40 Pro.

La fotocamera anteriore da 40 MP con AutoHDR è in grado di restituire ottimi selfie anche con poca luce ed è in grado di registrare video fino a 4K 30/60fps.

Proprio sui video Samsung, dopo aver ceduto la corona delle foto, riesce invece a tenersi stretta lo scettro delle migliori riprese con ben 8K di risoluzione a 24fps(non stabilizzati) oppure a 4K 30/60 fps la cui stabilizzazione è il vero Plus di questo dispositivo.

È in grado anche di registrare video FullHD con slow motion a 240fps oppure a 720p a 960fps.

Conclusione

Se cercate un dispositivo davvero di fascia alta, con una costruzione impeccabilmente Premium ed un display superlativo dalle dimensioni generose ma non vi interessa il pennino della serie Note dovreste dare una possibilità a S20 Ultra.

I video sono eccezionali e la fotocamera è tra le migliori in commercio: se il vostro portafoglio e le vostre mani sono abbastanza grandi potrete contare su un dispositivo tra i più completi in commercio.

Samsung Galaxy S20 Ultra 5G

1379.00
7.8

Design

8.0/10

Prestazioni

8.0/10

Fotocamera

9.0/10

Batteria

8.0/10

Prezzo

6.0/10

Pro

  • Display
  • Fotocamera

Contro

  • Dimensioni e peso
  • Prezzo
  • Exynos