blankI tentativi di phishing stanno decisamente estenuando moltissimi utenti attraverso le tipiche email fraudolente dietro cui si nascondono. L’obiettivo dei malfattori rimane invariato, infatti, quasi sempre ad essere presi di mira sono i dati sensibili e le credenziali delle vittime; ma cambiano gli espedienti utilizzati per portare a termine la truffa. Tutti, quindi, sono costretti a prestare la massima attenzione e a ignorare i messaggi sospetti, in particolar modo se contenenti l’invito a fornire email, password e altri dati personali.

Phishing: anche Tiscali cade nel mirino dei cyber-criminali!

 

Gli espedienti utilizzati dai cyber-criminali per attuare i loro tentativi di frode online sono aumentati. Dopo Amazon e Skype, adesso tocca ai clienti Tiscali prestare molta attenzione alle email phishing.

Negli ultimi giorni, infatti, un post sulla pagina Tiscali ha esortato tutti i clienti a diffidare da una comunicazione inviata via email da cyber-criminali che, informando gli utenti dell’improvvisa sospensione della loro casella di posta elettronica, attuano un tentativo di phishing che può provocare la perdita dei dati. Ancora una volta, infatti, i malfattori suggeriscono agli utenti di cliccare su un link truffaldino che permetterebbe di recuperare l’account e rimediare al problema riscontato.

Come confermato da Tiscali, si tratta soltanto di un tentativo di phishing, dunque, si rivela necessario procedere soltanto con l’eliminazione della mail ricevuta; e ignorare quanto riportato senza lasciarsi incuriosire o intimorire. E’ necessario verificare sempre che quanto comunicato dai messaggi ricevuti sia affidabile e davvero proveniente dal mittente menzionato, soltanto così si avrà la possibilità di ostacolare l’intento dei cyber-criminali.