Al giorno d’oggi, disporre di una connessione mobile in qualsiasi momento è diventata un’esigenza fondamentale. Poter restare in contatto con i propri cari, i propri amici, i propri colleghi di lavoro nonché poter accedere alle piattaforme social è essenziale nello svolgimento delle attività quotidiane.

Per questo motivo, il MISE ha elaborato un piano per poter creare una connessione Wi-Fi che includa al suo interno molti comuni italiani, privilegiando soprattutto i comuni di più piccole dimensioni. Inizialmente il progetto interessava quasi esclusivamente i 138 comuni di Lazio, Marche, Abruzzo e Umbria che sono stati interessati dal sisma del 2016. Successivamente, grazie ad uno stanziamento di fondi superiore, si è potuto coprire un nucleo ben più ampio di comuni.

Piazza Wi-Fi Italia: arriva il Wi-Fi gratuito nelle piazze italiane

Il progetto, denominato proprio Piazza Wi-Fi Italia per la peculiarità di offrire la connessione libera nell’ambito di hotspot installati nelle varie piazze dei comuni italiani, ha visto un’adesione massiccia da parte di molte amministrazioni comunali.

Leggi anche:  Bollo auto verso l'abolizione? Ecco perché si tratta ancora di un'utopia

Questo ha consentito di avere una nutrita rete di comuni collegati da questo interesse: mettere a disposizione dei cittadini un servizio all’avanguardia per poter sopperire alle esigenze del terzo millennio, andando inoltre a spingere l’acceleratore sullo sviluppo socio-culturale che un libero accesso ad internet potrebbe portare.

Connettersi alla rete sarà facile e veloce. Basterà infatti, una volta che si è vicini ad uno di questi hotspot, cercare negli store digitali (Apple Store e Play Store) l’app wifi.italia.it e registrarvisi, inserendo i dati richiesti. Dopo un primo login, non sarà più necessario ripetere l’autenticazione: basterà semplicemente essere vicini ad un hotspot perché la rete venga rilevata è utilizzata in automatico.