Conto ArancioConto Arancio, istituto di credito molto pubblicizzato sulle televisioni italiane, si trova al centro di alcune difficoltà relative ad un utilizzo malevolo dei conti correnti di alcuni clienti. Il tutto è legato ad una spiacevole truffa perpetrata ai danni di cittadini dell’Unione Europea, di cui l’azienda è completamente estranea.

Negli scorsi mesi la Banca d’Italia ha avviato una ispezione in seguito alle numerosi segnalazioni da parte di magistrati europei alla Procura di Milano relativamente a truffe avviate da alcuni “clienti” dell’istituto su Amazon Airbnb. La prassi seguita dai malviventi è molto semplice, veniva aperto un conto corrente con ING Conto Arancio, si iscrivevano ai suddetti siti ed avviano un’attività “teorica” di vendita di servizi, al termine dei quali chiedevano il pagamento sul conto oggetto della discussione.

 

Conto Arancio: ecco la nuova truffa

Questo è un chiaro esempio di riciclaggio di denaro, oltre che di truffa al cittadino, che dovrebbe essere impedito dal sistema anti-riciclaggio in uno nel software di Conto Arancio. Una falla, tuttavia, ne ha impedito il riconoscimento, dando così l’opportunità ai malviventi di agire praticamente indisturbati.

Leggi anche:  Amazon account sospeso, attenzione alla nuova pericolosa truffa

Come conseguenza di tutto ciò, ricorda l’estraneità dell’azienda alla vicenda, è stato deciso di “sospendere l’acquisizione di nuovi clienti nell’approfondimento della vicenda e nella risoluzione del problema posto in essere dalla segnalazione della Banca d’Italia“.

Codacons, dal canto suo, “chiede di verificare che non possa essere avviato un provvedimento penale nei confronti di Conto Arancio e che l’Antritrust obblighi l’azienda ha sospendere le campagne promozionali presenti in rete per l’acquisizione di nuova clientela”.

In tutto questo marasma potete comunque stare tranquilli, se possedete un conto corrente con l’istituto di credito non correte alcun problema o pericolo.