samsung-galaxy-fold-benchmark

I device pieghevoli sono realtà e i principali esponenti sono il Galaxy Fold e il Mate X. Samsung e Huawei hanno dato il via ad un nuovo modo di concepire lo smartphone con due dispositivi dalle doti uniche. Quando sono chiusi, i display hanno le dimensioni classiche di uno smartphone, ma quando si aprono si riesce ad eguagliare la diagonale di un tablet.

Considerando che si tratta di smartphone non propriamente economici, con prezzi che arrivano e superano anche a duemila euro, i dubbi sulla resistenza degli smartphone pieghevoli sono più che motivati. Per fortuna, Samsung ha deciso di mostrare parte del processo di test del Galaxy Fold per sottolineare la cura ai particolari in fase di produzione.

Samsung ha realizzato una cerniera particolare che permette di aprire il Galaxy Fold come un libro e allo stesso tempo proteggerlo quanto è chiuso. Per assicurare un alto standard di sicurezza e durata dei pezzi, il produttore coreano testa alcuni device duramente. I dispositivi sono sottoposti ad aperture e chiusure consecutive senza sosta.

Leggi anche:  All'improvviso spunta un nuovo Motorola con una fotocamera da 48 MP

Stando a quanto dichiarato da Samsung, il Galaxy Fold può essere aperto e chiuso oltre 200 mila volte senza alcun tipo di problema. Stimando una media di 100 aperture al giorno, si possono raggiungere i 5 anni senza possibili danni da usura, un risultato ottimo considerando la natura innovativa dello smartphone.

Tuttavia c’è un ulteriore interrogativo che si pone. Samsung non menziona assolutamente alcun tipo di piega al centro della linea di chiusura. Non si è ancora capito se la linea di demarcazione sarà visibile sul display oppure potrebbe apparire in seguito, ma una risposta univoca la si potrà avere solo dopo i primi test veri e propri del device.