postepay truffa (1)Tra i vari tipi di truffe online quella più frequente è definita phishing, termine che indica l’azione effettuata da hacker che inviano email fraudolente e false per ottenere dati e denaro degli utenti. Il phishing, nonostante utilizzi sempre la stessa tecnica, modifica puntualmente l’espediente da utilizzare per persuadere la vittima. Tra questi vi è l’inganno della sospensione della carta, del finto bonifico in arrivo o di falsi premi da riscuotere. Quest’ultimo sembra essere tornato e lo segnala la Polizia Postale tramite un’apposito post sulla sua pagina Facebook, “Commissariato di PS Online- Italia”.

PostePay: dopo il ritorno della truffa sulla carta sospesa arriva anche l’email del falso regalo ricevuto!

Gli hacker continuano a rivolgersi a titolari di carte PostePay, PostePay Evolution e conti BancoPosta. L’ultimo tentativo di frode, infatti, continua a coinvolgerli e riguarda un falso premio ricevuto che l’utente è invitato a riscuotere seguendo alcuni passaggi. Azione principale che i malfattori invitano a compiere è l’inserimento dei dati personali e delle credenziali di accesso alla carta o al conto corrente. Questo è il passaggio che più importa ai criminali, poiché l’utente non riceverà nessun regalo ma loro avranno l’opportunità di svuotare il conto.

Leggi anche:  Unicredit, Postepay, PayPal e SanPaolo: truffe sui conti correnti in aumento

Così come nel caso in cui si riceva l’email fraudolenta che invita ad aggiornare i dati poiché la carta è sospesa, anche questa volta, la frode mira ai dati e al denaro. Fondamentale è, quindi, non inserire le proprie credenziali online e non lasciarsi abbindolare. La probabilità di ricevere un premio senza alcun motivo è veramente scarsa. Non farsi ingannare e diffidare è la scelta migliore.