La S Pen che sarà chiaramente inclusa con il prossimo Galaxy Note 9 avrà una serie di funzionalità legate al gaming. Questo è quanto riferito dal capo della divisione mobile di Samsung, DJ Koh, in una conferenza stampa.

La stessa si è tenuta a Wuhan, in Cina ed è stato ribadito l’impegno dell’azienda nei confronti del paese dell’Estremo Oriente. Parliamo di un mercato che l’azienda ha guidato solo mezzo decennio fa, ma che ora lo ha portato sull’orlo del baratro, stando agli ultimi risultati.

Le varianti cinesi del prossimo phablet potrebbero essere equipaggiate con ben 8 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione. Mentre per il mercato Sud-Coreano potrebbe arrivare la configurazione con 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Tali versioni, con molta probabilità non saranno mai commercializzate in Europa e nel nostro paese.

 

Samsung potrebbe presentare una nuova S-Pen davvero molto innovativa

 

Mr. Koh non ha fornito alcun chiarimento riguardo le caratteristiche della S Pen, anche se i rapporti confermerebbero un netto miglioramento della stilo che sarà in grado di fornire tante nuove funzioni per i propri utenti. Non dovrebbe mancare una sorta di controllo remoto tramite Bluetooth ed un aumento della sensibilità alla pressione dello stilo con 4.096 livelli di pressione.

Leggi anche:  Samsung Galaxy Studio: simulazioni, gaming, workshop e nuovi ospiti

Il Galaxy Note 9 è da settimane al centro di tantissime indiscrezioni. Non dovrebbero sicuramente mancare diversi miglioramenti al software, una migliore configurazione con due fotocamere ed un nuovo processore, lo Snapdragon 845 di Qualcomm e l’Exynos 9810 di Samsung, a seconda del mercato.

Il nuovo phablet Android sarà presentato ufficialmente a New York il 9 agosto e dovrebbe essere commercializzato il 24 agosto dopo un breve periodo di pre-ordine. Il prezzo dovrebbe restare in linea con la precedente generazione, circa 999 euro.