Ebbene sì al giorno d’oggi basta una semplice email per perdere i propri risparmi. Sono tantissimi gli italiani che utilizzano le prepagate PostePay per tutelare i loro soldi ma purtroppo le email riescono a creare problemi non indifferenti.

Gli utenti ingannati giornalmente non sono pochi e al riguardo gli avvisi della Polizia Postale non sono mancati. L’ultima segnalazione risale a qualche giorno fa e, come sempre, invita tutti a prestare attenzione.

Email e SMS permettono ai truffatori di ottenere i vostri risparmi!

Le truffe ormai sono più frequenti nel web e lo sanno bene gli intestatari delle carte emesse da Poste Italiane. Il successo di queste prepagate viene giornalmente minacciato dal phishing che utilizza il nome dell’azienda per rubare i soldi dei clienti.

Poste Italiane non è l’unico espediente utilizzato dai cyber-criminali, che spesso si nascondo dietro il nome di grandi marchi e società note. Nel caso di PostePay le email che vengono diffuse mirano soprattutto a preoccupare l’utente.
I possessori delle carte spesso si lasciano abbindolare da email ed SMS truffaldini che hanno lo scopo di svuotare i loro conti. Spesso si tratta di comunicazioni, legate alla propria carta, che attraverso un link spediscono l’utente ad un sito tale e quale a quello ufficiale ma purtroppo si tratta di un sito clone.

Bisogna riconoscere l’abilità degli hacker, che hanno creato email e siti molto simili a quelli ufficiali delle varie aziende, che riescono ad ingannare gli utenti.  Fortunatamente alcuni dettagli ci permettono però di smascherare le truffe. Tra questi vi è la presenza di errori grammaticali e il fatto che Poste Italiane, ad esempio, non invia email ai suoi clienti.

E’ chiaro dunque che le comunicazioni ricevute da Poste Italiane sono false nella maggior parte dei casi. Le email inviate da questi malfattori sono in grado di convincere gli utenti e suscitare la loro preoccupazione e curiosità. Grazie a queste caratteristiche i messaggi ricevuti possono facilmente rubare i vostri soldi perché vi inviteranno a seguire delle indicazioni che daranno accesso al vostro conto. Una tecnica infima che ha provocato numerose vittime.

Il nuovo progetto ideato dalla Polizia Postale potrà porre un limite alla diffusione di queste frodi online ma nell’attesa è necessario aprire bene gli occhi. Gli utenti dovranno stare molto attenti anche nel caso in cui la comunicazione ricevuta potrebbe essere al quanto accattivante. I titolari di PostePay Evolution, hanno ricevuto più volte email riguardo un bonifico consistente in arrivo. Un altro espediente ovviamente falso ideato dai truffatori.