Ancora truffe onlineLe truffe online non sono finite anzi, proprio in questi giorni, le email phishing sono aumentate e hanno intasato anche le app di messaggistica istantanea degli utenti. Email, SMS e WhatsApp continuano ad essere un problema per i titolari di carte PostePay e Unicredit. 

Truffe online: come riconoscerle e combattere il phishing!

Riconoscere un’email phishing potrebbe sembrare difficile ma in realtà basterà mettere da parte l’ingenuità e notare i dettagli. Il consiglio principale è intanto quello di tenersi sempre aggiornati attraverso la pagina Facebook utilizzata dalla Polizia Postale. Nel caso in cui una nuova truffa sia stata identificata sarà presente un avviso che fornirà i dettagli necessari per evitarla.

E’ fondamentale tenere a mente che quasi tutte le email contenenti un link, al quale siete invitati ad accedere, potrebbero essere delle potenziali truffe. Il messaggio riguarda solitamente la sospensione della carta, anche se, ultimamente i truffatori cercano di ingannare gli utenti promettendo regali falsi. Riconoscere eventuali errori grammaticali all’interno del testo è un altro elemento che vi permetterà di evitare l’inganno.

Ecco una serie di accorgimenti che permetteranno di combattere il phishing:

  • non fornire dati online
  • non accedere a link sospetti
  • prestare attenzione durante gli acquisti online
  • non rinnovare le proprie credenziali attraverso URL ricevuti per email o SMS

I consigli già detti sono quelli più rilevanti ma è importante ricordare di prestare attenzione soprattutto durante gli acquisti online. In questo caso è importante diffidare dalle email che presentano sconti esagerati e consultare soltanto siti ufficiali ben recensiti.

Seguire queste poche indicazioni permetterà di evitare gli inganni ma in caso di sospetti è utile contattare la Polizia Postale ed esporre denuncia.