facebook
Qualcosa non va nei trending topics di Facebook
Facebook ha perso il controllo della sua sezione Trending Topics. Quella, per intendersi, che mostra gli argomenti più popolari sul social network al di fuori del News Feed. Le critiche, dal momento del suo lancio, sono state così numerose che Facebook ha dovuto prendere provvedimenti ed ha annunciato ulteriori cambiamenti per prevenire la diffusione di notizie false.
Facebook descrive tre importanti cambiamenti:
  1. I Trending Topics saranno più contestualizzati;
  2. Un nuovo algoritmo determinerà quali sono gli argomenti di tendenza;
  3. Tutti gli utenti possono accedervi in ​​base alle regioni geografiche.

Tutti questi cambiamenti permetteranno all’utente di sapere perché un argomento è “trend”, caratteristica molto importante e richiesta da parte della comunità. Inoltre, non solo l’alta affluenza di persone determinerà l’efficacia di un argomento, ma anche la sua copertura mediatica. Ora, infatti, sembra che le scelte convoglino secondo il “gusto”, ma anche la regione geografica, e non quindi come accade su Twitter.

I primi che potranno godere di questi miglioramenti saranno gli utenti americani. “Stiamo ascoltando i commenti delle persone e continuiamo ad apportare miglioramenti al fine di fornire una preziosa esperienza di tendenza“, fanno sapere da Facebook.

Il social network attualmente gioca un ruolo importante nella società, perché sempre più persone si “informano” proprio attraverso il suo portale. Infatti, secondo alcuni dati, pare che oltre il 40 per cento degli americani usino Facebook come fonte di notizie. Qualcosa di semplicemente inquietante.

Leggi anche:  Facebook: le false richieste di amicizia continuano, non si ferma la pericolosissima truffa

Non è la prima volta che Facebook ristruttura Trending Topics. Già lo scorso agosto, ogni tema conteneva una breve descrizione che è stata rimossa dopo aspre polemiche. Le accuse contro l’impero di Mark Zuckerberg sono tali che molti gruppi attribuiscono il successo di Donald Trump alla disinformazione su Facebook. Le teorie della cospirazione apparentemente esagerano, ma tutto è possibile.

Inoltre, avete notato come noi e i nostri amici vediamo sempre la stessa cosa? Pare si stiano creando “bolle isolamento” condizionate dagli algoritmi del social. Anche Instagram non sembrerebbe più lo stesso da quando è stato acquisito da Zuckerberg, poichè i suoi algoritmi drasticamente hanno cambiato il contenuto e l’ordine dei feed.

Facebook afferma che le nuove modifiche “dovrebbero portare in superficie le questioni che sono di tendenza più velocemente, essere più efficace nel catturare una gamma più ampia di notizie ed eventi in tutto il mondo e anche aiutare ad assicurare che i temi riflettano eventi del mondo reale che vengono coperti da diversi mezzi di informazione”.