Ferrari, Daytona SP3, Icona, Monza SP1, Monza SP3, Red Dot Awards, Best of the Best 2022

Ferrari ha avviato un processo di rivoluzione che porterà il Cavallino Rampante ad affrontare un nuovo periodo di forte transizione. Durante il Capital Markets Day, i vertici di Maranello hanno tracciato quella che sarà la strada da qui al 2030 che modificherà profondamente l’azienda.

Il tema dell’elettrificazione è di importanza fondamentale per il futuro e Ferrari vuole farsi trovare pronta. Tuttavia, il compito del Cavallino sarà quello di rimanere fedele alla filosofia del suo fondatore e rispettare il dogma che “il motore è l’anima di una vettura“.

Ecco quindi che entro il 2026, la gamma di vetture realizzate a Maranello saranno diversificate e adattate alle esigenze dei consumatori. Il 40% dei veicoli potranno contare sul solo motore a combustione interna mentre ben il 60% sarà spinto da una power unit ibrida o elettrica. L’appuntamento più importante in questo senso è fissato per il 2025, anno in cui sarà presentata la prima Ferrari totalmente elettrica.

 

Ferrari punterà sull’elettrificazione della gamma con ibride e full-electric ma non dimenticherà i modelli con motore a combustione interna

Negli anni successivi continueranno ad essere presentati nuovi modelli appartenenti alle produzione di serie e alle famiglie Super, Icona e Serie Speciali. Tuttavia, entro il 2030, cambierà la suddivisione dei vari modelli. Solo il 20% delle vetture avrà il motore endotermico, il 40% sarà ibrido e il 40% totalmente elettrico.

Nonostante questo, Ferrari continuerà a lavorare all’innovazione del motore a combustione interna per avere soluzioni sempre più potenti ed ecologiche. Le motorizzazioni ibride saranno sviluppate in sinergia con il know-how acquisito nelle competizioni motoristiche.

Per quanto riguarda le vetture full-electric invece, Ferrari utilizzerà tutte le proprie conoscenze nella meccanica di precisione, fluidodinamica e il software per le prestazioni per realizzare in proprio tutte le componenti essenziali. Nonostante l’assenza del classico rombo Ferrari, le vetture elettriche assicureranno un’esperienza di guida unica che sarà emozionare anche gli appassionati della benzina.

Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger