Postepay invase dai tentativi di phishing: il messaggio che svuota il conto

L’ente italiano che vanta senza alcun dubbio il maggior numero di utenti è Poste Italiane, l’agenzia vestita di giallo infatti, vanta una platea di clienti decisamente ampia, conquistata negli anni grazie ai propri servizi in primis profondamente integrati con l’infrastruttura della Nazione e in secundis caratterizzati da costi di gestione decisamente accattivanti.

Ovviamente questo contesto, ha reso il nome di Poste decisamente autorevole, fattore che però nasconde un lato oscuro decisamente poco gradevole, il nome dell’ente infatti, viene sfruttato spessissimo a sua insaputa da numerosi truffatori i quali cercando di conquistare la fiducia dei lettori mediane appunto SMS spacciati per comunicazioni ufficiali, nel tentativo di conquistarsi le credenziali ai conti BancoPosta ove sono contenuti i risparmi delle vittime.

Tale metodologia prende il nome di phishing, un piaga del web che può colpire chiunque, soprattutto i meno attenti.

 

Phishing Poste Italiane

blank

Molti ci stanno segnalando la circolazione di questo SMS che a prima vista sembrerebbe una comunicazione da parte di Poste che avviserebbe di un problema da dover verificare accedendo alla propria area personale, ebbene non è assolutamente nulla di vero, si tratta di phishing bello e buono, quel link infatti rimanda ad una falsa area di accesso a Poste ove le vostre credenziali non appena digitate, verrebbero immediatamente copiate e inviate a chi ha creato il tutto.

Inutile stare a dire che dovete assolutamente diffidare da questo tipo di messaggi, poichè nella totalità dei casi si tratta di tentativi di truffa, abbiate occhio scettico e ricordate che Poste non usa banali SMS per comunicare.