microsoft-teams-aggiorna-importante-novita-sicurezza

Microsoft ha annunciato in un nuovo post sul blog che ha iniziato a implementare il supporto della crittografia end-to-end (E2EE) per le chiamate Microsoft Teams nel tentativo di proteggere ulteriormente le comunicazioni aziendali quando si utilizza il suo software di videoconferenza.

Il supporto E2EE per le chiamate Teams è attualmente disponibile in anteprima pubblica per le chiamate uno a uno. Ciò significa che ora quando entrambe le parti in una chiamata uno a uno attivano E2EE in Teams, le loro chiamate verranno crittografate da un punto all’altro e nemmeno Microsofta avrà accesso alla conversazione decrittografata.

Microsoft Teams è una delle piattaforme più utilizzate

Con quest’ultima versione, gli utenti di Teams vedranno anche un indicatore di crittografia nell’angolo in alto a sinistra del software. Passando il mouse sull’indicatore E2EE, gli utenti possono assicurarsi che le loro chiamate siano crittografate e Teams visualizza anche un codice di sicurezza per la chiamata che entrambe le parti possono verificare alle rispettive estremità.

Vale la pena notare che alcune funzionalità di Teams, tra cui registrazione, trascrizione in tempo reale, ed altre funzionalità non saranno disponibili quando E2EE è abilitato. Per abilitare E2EE per i dipendenti della propria organizzazione, un amministratore può aprire il portale moderno dell’amministratore IT e accedere alla sezione Criteri di crittografia avanzata. Qui si possono impostare gli utenti della propria organizzazione che possono usare le impostazioni di crittografia avanzata in Teams, sebbene possano anche usare i criteri globali per abilitare la funzionalità per i gruppi di utenti.

In alternativa, puoi abilitare le chiamate E2EE usando l’interfaccia di amministrazione di Teams passando ad Altre impostazioni > Criteri di crittografia avanzati. Un amministratore dovrà nominare un nuovo criterio e quindi attivare la crittografia delle chiamate end-to-end.