unicredit-clienti-conto-corrente-in-pericolo

Le truffe in rete continuano a colpire gli utenti delle principali banche italiane. Insieme ai correntisti che hanno un piano aperto con BNL e Intesa Sanpaolo, anche i clienti di Unicredit sono spesso vittime di tentativi di phishing da parte dei malintenzionati della rete. I rischi in queste circostanze possono essere davvero spiacevoli.

 

Banche, il rischio per i correntisti di Unicredit

Gli utenti con un piano attivo in Unicredit devono prestare particolare attenzione alle mail ed agli SMS fasulli. Proprio queste comunicazioni nascondono delle truffe molto subdole, spesso attraverso messaggi che parlano di chiusura unilaterale del conto o di acquisti mai realmente effettuati da parte dei correntisti.

La tecnica dei cybercriminali è molto semplice e soprattutto è collaudata nel corso del tempo. Attraverso queste comunicazioni, i malintenzionati desiderano indirizzare i correntisti Unicredit a cliccare su un link in allegato.

Ovviamente, il reale obiettivo di malintenzionati della rete è accedere alle informazioni riservate del pubblico, esponendo tutte le potenziali vittime alla condivisone automatica dei dati riservati.

Altro pericolo incombente per i clienti di Unicredit è quello relativo ai servizi a pagamento sul proprio smartphone. Tanti clienti di TIM, Vodafone e WindTre proprio a causa di questi SMS fasulli in passato hanno perso grande parte del loro credito residuo.

Ulteriore e peggiore pericolo per il pubblico è poi quello che interessa i risparmi. Talvolta, proprio attraverso l’ausilio di questi SMS fake i malintenzionati riescono ad entrare in possesso delle credenziali home banking delle vittime. Il conseguente rischio di perdere il credito sui conti corrente è quindi alto.