Il Green Pass è arrivato prima del previsto: programmato a partire dal primo luglio, in realtà risulta già disponibile sulle due principali piattaforme implementate dal Governo durante questa pandemia.

Si tratta naturalmente delle app Io e Immuni, la prima dedicata ai servizi per la pubblica amministrazione, la seconda invece attivata a partire dallo scorso anno per il contact tracing, una soluzione funzionale a monitorare l’andamento dei contagi e rilegare se si è entrati in contatto con soggetti positivi al Covid-19.

Non tutti i cittadini hanno scaricato la seconda, ma molti hanno deciso di avviare il download della prima soprattutto per il servizio Cashback, che permetterà di ottenere il 10% di rimborso su qualsiasi acquisto idoneo effettuato con carta di debito, credito o prepagata.

Green Pass per tutti: eccolo in queste due app

Per chi aveva già completato il ciclo vaccinale, è arrivata una mail a comunicare l’avvenuto caricamento della Certificazione Verde nella sezione dedicata dell’app.

Ricordiamo, però, che il Green Pass sarà disponibile per tutti già da 15 giorni dopo la prima somministrazione, e pertanto si potrà esibire per viaggiare, partecipare ad eventi o certificare il proprio status di soggetto vaccinato per tutte le attività che lo richiedano.

Nei prossimi mesi potrebbe crescere il numero di eventi pubblici e privati per cui verrà chiesta l’esibizione del Green Pass prima di accedervi. Questo potrà garantire almeno in larga parte che non vi siano focolai o casi di positività a seguito delle circostanze di maggiore aggregazione sociale.

Il Green Pass si presenta come un QR code da far inquadrare nel momento in cui viene richiesto.

Monica Palmisano
Di giorno studentessa di medicina appassionata di musica, volontariato e cucina. Di notte appassionata redattrice di tecnologia.