https://www.who.int/news-room/feature-stories/detail/the-moderna-covid-19-mrna-1273-vaccine-what-you-need-to-know

Attualmente nel mondo sono stati approvati diversi vaccini Covid-19, di più di quelli che stiamo usando in questo momento in Italia, e altri ancora ne devono arrivare. Ovviamente questi trattamenti non sono tutti uguali e ce ne sono alcuni più efficaci e altri un po’ meno.

Quando si parla di efficacia di solito si intende nella capacità di questi vaccini di prevenire i sintomi del Covid-19 non tanto di impedire il contagio del virus. Ci sono anche altri parametri però, come la capacità di ridurre proprio i casi più gravi della malattia. Un trattamento potrebbe comunque lasciare scappare il virus indisturbato, ma garantire al tempo steso un decorso indolore di tutto il resto.

 

I 5 vaccini Covid-19 più efficaci

Il primo vaccino per efficienza è quello attualmente più controverso di tutti, lo Sputnik V russo. Secondo i dati dalla Russia si parla di un’efficacia del 97,6% nel momento in cui sono sono ricevute entrambe le dosi tanto che i casi di contagio nel paese tra le persone vaccinate sembrerebbe di appena l’1,1%. Detto questo, non è approvato nella maggior parte dei paesi europei per i pochi dati forniti.

A seguire, tra i vaccini più sicuri c’è Pfizer con un’efficacia certificata dal CDC del 95.3%, ma non solo. Si parla di un’efficacia del 100% nel evitare i casi più gravi di Covid-19. Attualmente in Europa viene considerato il più sicuro e affidabile di tutti tanto che anche la campagna vaccinale italiana si trova all’attuale punto grazie al trattamento in questione.

Il terzo vaccino più efficace è quello sviluppato da Moderna. Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha un’efficacia di approssimativamente il 92% nel proteggere dal Covid-19 dopo due settimane dalla prima dose.

Come quarto vaccino più sicuro troviamo quello di Janssen, l’unico monodose approvato in Europa. Secondo i dati del FDA statunitense l’efficacia spazia tra un 67% e un 77% nel prevenire i casi più blandi di Covid-19. Il valore sale all’85% quando si parla di prevenire i casi più gravi.

Come ultimo c’è uno tra i vaccini più bistrattati a causa del rischio di effetti collaterali mortali, AstraZeneca. Secondo i dati dell’OMS si parla di un’efficienza del 63,09% nel bloccare i sintomi del Covid-19. È stato sottolineato come allungando i tempi tra un dose e l’altra questo valore salga.

 

Gli altri vaccini Covid-19

Come detto, ci sono altri vaccini Covid-19 che aspettano di essere approvati e ce ne sono altri che già lo sono stati. Tra quest’ultimi ce ne sono diversi cinesi, quelli prodotti da Sinovac e Sinopharm, che però hanno dimostrato di essere inadeguati, soprattutto con una singola dose. Invece tra i vaccini che più si attendono c’è il tedesco CureVac e il Novavax, entrambi nella terza fase della sperimentazione.

FONTEWHO (OMS)