IPTV: Sky e DAZN gratis non esisteranno più, la GdF scopre 50.000 utenti

Grazie all’IPTV, metodo di trasmissione della pay TV illegale, gli utenti hanno risparmiato speso tanti soldi.la pirateria infatti sta riuscendo a mettere di nuovo in ginocchio le grandi aziende che ora ne hanno abbastanza. Proprio per questo le Forze dell’Ordine, con la Guardia di Finanza in primis, stanno indagando per sgominare tutte le organizzazioni. Lo scopo è quello di far scomparire questo fenomeno nel più breve tempo possibile

Per evitare qualsiasi tracciamento e per non incorrere in problemi seri, il consiglio di alcuni utenti è quello di utilizzare una VPN. Surfshark ad esempio permette soluzioni molto interessanti e soprattutto con un costo molto economico.

Per avere le migliori offerte anche da parte di Amazon, vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: le multe possono arrivare a tutti gli utenti, ecco il tracciamento dell’indirizzo IP

Già qualche mese fa la Guardia di Finanza aveva scoperto diverse piattaforme che si occupavano di diffondere abbonamenti pirata. Proprio l’ultimo mese di febbraio è stato significativo ai fini delle indagini, visto che è stata scoperta una nuova piattaforma che riusciva a soddisfare l’esigenza di oltre 50.000 utenti italiani. Ovviamente è stata oscurata, ma ora si procederà con il tracciamento degli indirizzi IP al fine di beccare e multare coloro che si servivano degli abbonamenti.

“Dietro Webnet si nascondeva un’articolata organizzazione, operante in diverse regioni del territorio nazionale, dedita alla vendita e distribuzione di dispositivi di decodificazione idonei a permettere l’accesso al servizio criptato IPTV per fruire di contenuti televisivi, senza il pagamento del canone dovuto”.