Apple, Apple Car, Hyundai, Tesla, Vettura Elettrica

Nei giorni scorsi sono emersi alcuni dettagli sul prossimo, importantissimo, progetto di Apple. L’azienda di Cupertino infatti sta lavorando da anni a Project Titan, nome in codice che rappresenta la Apple Car.

Lo sviluppo della vettura elettrica a guida autonoma sembrava fermo, tanto da far pensare che il progetto fosse stato abbandonato. Tuttavia le nuove indiscrezioni hanno cambiato le carte in tavola, confermando che i lavori stanno procedendo.

Possiamo affermare con certezza che la vettura elettrica della Mela è attivamente in fase di sviluppo anche se non si conoscono molti dettagli in merito. Inoltre, qualcosa si sta muovendo, a conferma che Apple crede ancora nella forza del progetto.

In particolare, l’azienda guidata da Tim Cook sta contattando varie case automobilistiche per realizzare effettivamente la nuova Apple Car. Tra i possibili nomi è emerso quello di Hyundai che ha confermato ufficialmente di essere stata contattata.

L’azienda di Cupertino non ha rilasciato alcuna dichiarazione, ma il mercato azionario ha immediatamente reagito alla notizia. Il titolo di Hyundai ha fatto registrare un incremento notevole, confermando che il mercato attende con ansia la Apple Car.

Apple e Hyundai potrebbero siglare a breve l’accordo per realizzare la Apple Car

Dall’annuncio dei giorni scorsi, la situazione sembra aver subito altre evoluzioni importantissime. Infatti, un nuovo report indica che Apple e Hyundai sono vicini a chiudere l’accordo. Secondo Reuters la firma potrebbe arrivare a breve, già entro marzo di quest’anno.

L’accordo prevederebbe prima di tutto la realizzazione di alcuni modelli di prova. I primi prototipi sono attesi già per il 2022, confermando quindi le strette tempistiche per la firma dell’accordo.

Superata questa fase, si potrebbe partire con la produzione vera e propria dei veicoli elettrici. La fabbrica scelta per il progetto è quella della Kia Motors in Georgia ma non è da escludere la realizzazione di un nuovo centro sempre negli Stati Uniti. L’obiettivo è quello di arrivare a produrre 100 mila veicoli entro il 2024, data prevista per il lancio.

Con il migliorare della tecnologia legata alle batterie e ai processi produttivi, sarà possibile anche aumentare la produzione negli anni successivi. Il report indica che si potrà raggiungere la soglia dei 400 mila veicoli quando la catena di montaggio sarà operativa a regime.