Apple, iPhone 12, iPhone 12 Pro, iPhone 12 Plus, iPhone 12 Pro Max, iPhone 12 5G, 5G

Nel corso del 2020, Apple ha presentato la famiglia iPhone 12 composta da quattro device. Si parte dalla versione “mini” per arrivare alla “Pro Max” con una aumento progressivo della diagonale del display e delle fotocamere.

Fino ad ora i risultati di vendita sono molto incoraggianti, tanto da spingere Apple ad aumentare la produzione. Gli analisti stimano che nel 2021 si arriverà ad aumentare le spedizioni di nuovi iPhone 12 di oltre il 35% rispetto all’anno scorso.

Secondo le rilevazioni effettuate da CIRP, i nuovi device hanno pesato per il 76% sulla vendita di nuovi iPhone nel corso del 2020. Il successo è incredibile se si pensa che iPhone 11 non è riuscito a raggiungere gli stessi valori. Infatti, il device al lancio è arrivato al 69% delle preferenze.

Apple potrebbe dire addio ad iPhone 12 mini?

Tuttavia, non tutti gli iPhone 12 attirano gli utenti allo stesso modo. Il modello più venduto e apprezzato è certamente quello standard che da il nome alla famiglia. Questo smartphone ha un indice di acquisto del 27% e conferma il giusto mix di dimensioni e dotazione hardware.

A seguire ci sono iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max che possono vantare un indice di acquisto del 20% ciascuno. Il device più deludente per Apple è stato sicuramente la variante “mini” scelta solo dal 6% degli utenti.

Un valore del genere sicuramente è al di sotto delle aspettative per Apple. Bisogna capire il perchè iPhone 12 mini non ha conquistato il cuore degli utenti. Una possibile spiegazione è da cercare nel prezzo, infatti il costo del device negli USA è di 699 dollari.

Questa situazione permette agli utenti di poter scegliere di acquistare un iPhone XR a 499 dollari o un iPhone 11 a 599 dollari. Si tratta di due soluzioni meno recenti ma certamente ancora molto attrattive per gli utenti.